L'ex sede della Popolare diventa museo civico: palazzo Thiene riapre dopo 5 anni

Venerdì 24 Settembre 2021 di Roberto Cervellin
La nuova insegna collocata all'ingresso di palazzo Thiene, a Vicenza

VICENZA -  Da “forziere blindato” della banca a museo civico. Il 25 settembre sarà un giorno speciale per palazzo Thiene, nel cuore di Vicenza. L'immobile rinascimentale firmato da Andrea Palladio, un tempo sede storica della Popolare di Vicenza, riaprirà al pubblico. Si tratta di un open day gratuito - dalle 9 alle 17 - legato alle Giornate europee del patrimonio che permetterà a vicentini e turisti di ammirare le collezioni del gioiello rinascimentale, patrimonio Unesco dal 1994.

Dopo 5 anni di chiusura per il crac dell'istituto di credito e a poche settimane dall'acquisto da parte del Comune dalla società Immobiliare stampa per 4 milioni e mezzo di euro, il palazzo sarà visitabile dal 26 settembre, ogni sabato e domenica fino a fine anno con visite guidate di un'ora su prenotazione e a pagamento programmate alle 9.30, alle 11, 14 e 15.30. Come dimostra la nuova insegna collocata sulla lunetta del portone principale, l'edificio farà parte del polo museale cittadino assieme a teatro Olimpico, basilica palladiana, pinacoteca del Chiericati, chiesa di Santa Corona, museo naturalistico archeologico e museo del Risorgimento e della Resistenza.

Tra le raccolte, spiccano le oselle veneziane, i dipinti di maestri veneti quali Giandomenico Tiepolo e Jacopo Bassano, sculture di Arturo Martini e stampe della tipografia dei Remondini. Informazioni allo 0444320854 e su iat@comune.vicenza.it. Biglietto a 6 euro, gratuito per i ragazzi fino a 12 anni. Saranno formati gruppi da 25 persone al massimo, nel rispetto delle normative anti Covid. L'ingresso avverrà da contra' San Gaetano Thiene 11. Necessario il green pass.

© RIPRODUZIONE RISERVATA