Furbetti dei rifiuti scatenati: una multa da 300 euro ogni 3 giorni

Mercoledì 16 Settembre 2020 di Roberto Cervellin
A Vicenza nei primi 8 mesi del 2020 sono state elevate 90 per scorretto conferimento dei rifiuti
VICENZA - Tempi duri per i furbetti dei rifiuti. Quelli che abbandonano i sacchetti fuori dai cassonetti. O che gettano l'umido nel secco. 

Nei primi otto mesi dell'anno a Vicenza sono state elevate 90 multe. Una ogni 3 giorni. Per ogni verbale l'importo va dai 200 ai 300 euro per un incasso complessivo per il Comune di oltre 20 mila euro.

Cattive abitudini che nemmeno il lockdown della primavera scorsa è riuscito a frenare, anzi. Nello stesso periodo del 2019 le contravvenzioni erano state 82. «L'abbandono dei rifiuti è un comportamento incivile e di degrado urbano che nuoce a noi stessi oltre che al luogo in cui viviamo - sottolinea Simona Siotto, assessore con delega all'ambiente - Vogliamo tutti una città pulita, soprattutto in un momento delicato come questo». 

Personale in borghese, auto civetta, sistema di videosorveglianza mobile. Diversi gli strumenti a disposizione della polizia locale. «Ancora una volta ci appelliamo al senso civico e di responsabilità nella cura del nostro territorio - conclude Siotto - Amare la propria città significa innanzitutto rispettarla. Continueremo a reprimere i comportamenti scorretti per riuscire ad avere una città più ordinata». © RIPRODUZIONE RISERVATA