Fatture da 4 milioni e mezzo di euro per operazioni fantasma: confisca di 370mila euro a due vicentini e un trevigiano

Martedì 23 Febbraio 2021
Fatture da 4 milioni e mezzo di euro per operazioni fantasma

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza hanno dato esecuzione a due sentenze emesse dal Tribunale di Vicenza, che hanno disposto la confisca per equivalente di beni per oltre 370mila euro al termine delle indagini eseguite dai finanzieri del Gruppo di Bassano del Grappa sul conto di 51enne di Bassano del Grappa, un 55enne di Riese Pio X ( Treviso) e un 48enne di Vicenza, coinvolti nella gestione di fatto di una società di capitali e di tre ditte individuali e indagati per emissione di fatture per operazioni inesistenti per oltre 4.500.000 euro.

Condannati i tre imputati, le Fiamme Gialle bassanesi hanno dato esecuzione alla confisca di 2 appartamenti di pregio e altrettante relative pertinenze per un valore di oltre 345mila euro nel Comune di Cassola ( Vicenza), formalmente intestati a una società in accomandita semplice ma in realtà nella disponibilità di uno dei tre che la utilizzava quale schermo giuridico. Oggetto di confisca anche denaro contante, oltre 31mila euro, trovato nel corso delle operazioni di perquisizione eseguite nelle fasi delle indagini preliminari in casa di uno dei tre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA