Tamponi per le scuole, apre nuovo punto a Schio. Vaccini, 58 mila posti all'hub scledense fino al 15 gennaio

Giovedì 2 Dicembre 2021
Tamponi nell'Alto Vicentino, apre un nuovo punto

SCHIO - Per far fronte alla crescente necessità di tamponi, l’Ulss 7 Pedemontana si prepara a rafforzare il servizio nell’Alto Vicentino: la prossima settimana sarà aperto a Schio, nella palestra di via Marconi, un nuovo Punto tamponi, che si affiancherà a quello all’ospedale di Santorso, che rimarrà attivo. Nel nuovo Punto tamponi di Schio sarà concentrata l’attività per i casi sospetti in ambito scolastico e per altre categorie per le quali, come per gli studenti e gli insegnanti, è prevista la prenotazione del test direttamente da parte degli operatori del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica. L'Ulss 7 replica dunque anche per l’Alto Vicentino il modello organizzativo già messo in atto nel distretto di Bassano, con l’apertura di un Punto Tamponi dedicato all’utenza scolastica, inizialmente collocato all’ex Brico e dalla giornata di ieri trasferito a Marostica. 

Il direttore generale Carlo Bramezza ringrazia il Comune che ha messo a disposizione gratuitamente la palestra di via Marconi e lancia un appello: «Questo vertiginoso incremento dei contagi non può essere solo colpa della stagione fredda: è evidente che molti hanno abbassato la guardia, allentando le misure di prevenzione, in particolare l’uso della mascherina. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, con ricadute significative anche sull’attività ospedaliera. Voglio quindi rinnovare ancora una volta un appello al rispetto delle misure di prevenzione, a maggior ragione pensando al periodo delle festività che si avvicina e nel quale tipicamente si intensificano le occasioni di incontro. Ognuno deve fare la propria parte, dimostrando senso di responsabilità».

Vaccinazioni e terza dose, nuovi posti fino al 15 gennaio

Intanto sul fronte delle vaccinazioni sono stati notevoli i numeri delle adesioni alla terza dose del vaccino anti-Covid nell'Alto Vicentino. Già una decina di giorni fa era stato bruciato immediatamente oltre un terzo dei 50 mila posti in agenda creati fino al 28 febbraio 2022. Proprio per far fronte al notevole incremento di prenotazioni, l’Ulss 7 ha aperto ulteriori 8.000 posti, fino al 15 gennaio, al Cvp di Schio: «L’accordo con il Comune - ha spiegato Bramezza - ci concederebbe tutto il mese di gennaio per gestire il trasloco ma abbiamo deciso di sfruttare per la somministrazione delle terze dosi anche nei primi 15 giorni del mese. Questo ci darà anche più tempo per predisporre la nuova sede, una volta individuata».

L'hub vaccinale di Schio

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA