Protezioni per sanitari: Gruppo Mastrotto dona 100 mila euro al San Bortolo

Giovedì 26 Marzo 2020 di Luca Pozza
La sede del Gruppo Mastrotto ad Arzignano
ARZIGNANO - Il Gruppo Mastrotto di Arzignano (Vicenza), prima azienda conciaria in Europa, ha scelto di supportare la Fondazione San Bortolo di Vicenza Onlus, attiva nella raccolta fondi a favore dell'ospedale berico, donando 100 mila euro utili per l'acquisto di materiali di protezione del personale sanitario e di strumentazioni mediche.

La donazione si inserisce in un'iniziativa più ampia che, grazie al contributo di privati e aziende, ha portato la Fondazione a raccogliere fino a oggi oltre 2 milioni di euro per l'emergenza sanitaria. Di questi, circa 500 mila sono stati impiegati per l'acquisto di materiale protettivo per il personale sanitario, mentre il restante sarà utilizzato per comprare macchinari e strumentazioni come i ventilatori polmonari.

I dipendenti del Gruppo conciario potranno inoltre usufruire di un'assicurazione sanitaria specifica in caso di diagnosi positiva al Covid-19. Oltre a un indennizzo economico, si prevede anche la copertura dei trasporti dalla propria abitazione all'ospedale o ad altro istituto di cura, follow-up sanitario a seguito del ricovero, supporto per la gestione familiare tra cui l'invio di un collaboratore domestico, l'assistenza di eventuali figli minorenni e la consegna della spesa a domicilio.

«Come azienda - spiega la presidente Chiara Mastrotto - ci siamo sempre impegnati, nello spirito dei nostri fondatori Bruno e Santo, a sostenere le realtà locali rispondendo a diverse esigenze, sanitarie, sociali o culturali, e credo che, a maggior ragione in circostanze di emergenza come quella che stiamo vivendo, il mondo imprenditoriale debba essere vicino al proprio territorio, manifestando solidarietà e sostegno». Ultimo aggiornamento: 14:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci