Coronavirus, focolaio a Vicenza. Scatta l'isolamento di massa

Giovedì 2 Luglio 2020
Coronavirus, focolaio a Vicenza. Scatta l'isolamento di massa
5

VICENZA - Focolaio di Coronavirus a Vicenza. «Sono stato informato immediatamente dal Dipartimento Prevenzione del focolaio di Covid di Vicenza e sto seguendo nei minimi dettagli la questione». Lo afferma il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a proposito del focolaio di Coronavirus scoperto ieri nella città.

Il professor Andrea Crisanti: «Test su 4.000 polmoniti Anomale? Non era Coronavirus»
 

Coronavirus, focolaio a Vicenza: ultime notizie

Nel mentre, spiega il governatore, «si sta provvedendo a fare la contabilità dei positivi, per fortuna pochi, e ad un massiccio piano di isolamento fiduciario di tutte le persone venute a contatto con i positivi».

Si tratta comunque di un'azienda di Pojana Maggiore dove sarebberno stati riscontrati 4 casi con almeno 30  persone in isolamento e sarebbe legato al  caso rilevato ieri - 1. luglio - al San Bortolo di Vicenza: quello di un imprenditore di 64 anni che è stato per motivi di lavoro  in Bosnia, in auto assieme a due amici. Non sarebbe grave.

 

Il virus ancora non demorde, salgono a 300 le vittime del contagio in provincia di Venezia

VENEZIA - Quando ormai il "contagio zero" prefigurato tra la fine di giugno e inizio luglio è una realtà tangibile e la frenata del virus una costante ad ogni aggiornamento, ciò che riporta tutti alla realtà dell'incubo vissuto da inizio febbraio è il pallottoliere dei decessi.

Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 06:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA