Campo Marzo, cosa cambia: da piazza dello spaccio a oasi verde

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Roberto Cervellin
La zona di Campo Marzo diventerà una vasta area pedonale

VICENZA - Spazi pedonali più ampi, riqualificazione di piazzale De Gasperi, eliminazione della fontana, recupero della passeggiata lungo la Seriola. Campo Marzo ci riprova. Quella che è considerata la piazza dello spaccio sogna una nuova ripartenza. Anni di speranze e progetti andati in fumo lasciano il posto a un altro piano di rinascita. Un piano da 900 mila euro che punta a restituire ai vicentini uno dei luoghi simbolo della città, precipitato nel degrado nonostante le iniziative e i controlli messi in campo dal Comune per rivitalizzarlo. Per ora è tutto sulla carta. Obiettivo: creare un quartiere che comprenda l'area antistante la stazione, viale Roma, le due zone verdi e quella dell'hotel, la passeggiata lungo la Seriola, viale Verdi e piazzale De Gasperi. Tra le novità, la lama d'acqua sul sedime dell'alveo della roggia al posto della fontana, panchine e fioriere. «Scendendo lungo corso Palladio, una volta giunti in piazza Castello si potrà proseguire verso la piazza - spiega il sindaco Francesco Rucco - Con il rinnovato piazzale De Gasperi, che avrà la funzione di valorizzare porta Castello, e l'accesso alla città alto medievale, che collegherà il centro storico con Campo Marzo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA