Bus rosso, Portobello Road e la regina Elisabetta: a Schio impazza il British day

Venerdì 17 Settembre 2021 di Roberto Cervellin
Per il British day di Schio è gradito l'abito nero

SCHIO - Manchester? No, Schio. Uno dei principali poli industriali del Vicentino - che, con la sua pioggia ricorrente, a molti evoca il noto capoluogo del nordovest dell'Inghilterra - sarà per 2 giorni la città più britannica d'Italia.

Il 18 e 19 settembre ospiterà infatti il “British Day”, manifestazione con spettacoli, concerti e appuntamenti dal sapore anglosassone. Cornamuse, sventolio delle Union Jack, concerti tributo ai Pink Floyd. E poi il bus rosso londinese, il mercatino di Portobello Road, lo street food e l'esposizione di auto e moto inglesi. Infine l'ospite d'onore. Anzi, gli ospiti: la regina Elisabetta, accompagnata dal principe Filippo e dalle guardie reali. I sosia naturalmente, già ospiti di programmi Rai e Mediaset, come Striscia la Notizia. Gradito l'abito nero o meglio, dark.

L'edizione promossa da Comune e SchioLife sarà limitata causa Covid. Per accedere alla kermesse, ricordano gli organizzatori, non sarà necessario il Green Pass, ma una sorta di Black Pass. «Invitiamo tutti coloro che arriveranno a Schio a vestirsi di nero o a esibire qualcosa di scuro - aggiungono - Un dress code nero perché per arrivare alla luce, e finalmente uscire da questo periodo, non c'è altra via che quella di attraversare il buio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA