Fusione Altovicentino e Estenanuova: nasce Banche Venete Riunite, nuova Bcc

Venerdì 2 Luglio 2021
Maurizio Salomoni Rigon e l'ex presidente della Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova Edo Dalla Verde

SCHIO - Si è svolto ieri il primo consiglio di amministrazione di Banche Venete Riunite (Bvr), realtà del sistema del Credito cooperativo nata dalla fusione fra la Banca Alto Vicentino di Schio (Vicenza) e la Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova (Verona). L'istituto, appartenente al gruppo Cassa centrale banca, avrà sede legale e amministrativa a Schio, conta 37 filiali, 182 dipendenti e oltre 5.300 soci.

La zona di competenza territoriale insiste su 116 comuni, di cui 105 nelle province di Vicenza e Verona e gli altri 11 in provincia di Trento. Il Consiglio di Bvr è presieduto da Maurizio Salomoni Rigon. Gli altri membri sono Roberto Benazzoli, Antonio Martello, Simone Paiusco, Luca Pangrazio, Ivana Zamperetti, Renato Zanoni, Edo Dalla Verde, Andrea Fracasso e Michele Tessari.
 

Nella foto dal sito della Bvr: Maurizio Salomoni Rigon e  l'ex presidente della Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova Edo Dalla Verde

Ultimo aggiornamento: 14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA