Auchan, Conad: «Non licenziamo nessuno nel 2020: solo uscite volontarie o incentivate»

Lunedì 27 Gennaio 2020
Auchan, proteste dei lavoratori

Il piano di «salvaguardia del lavoro», presentato da Margherita Distribuzione al personale ex Auchan di Rozzano (Milano) e nel resto d'Italia, «prevede uscite su base volontaria e incentivata, con l'attivazione dei trattamenti di sostegno al reddito dei lavoratori previsti da leggi come la Naspi, e interventi di ricollocazione e riqualificazione professionale. Non sono quindi previsti licenziamenti nel 2020».

Lo afferma Conad, spiegando che tra il 17 e il 24 gennaio ha incontrato il personale ex-Auchan di Rozzano, Roncadelle (Brescia), Vicenza, Roma e Ancona. Ha confermato la valorizzazione e l'integrazione della rete commerciale ex-Auchan nella rete Conad (per circa il 60%) o in quella di altri operatori (per circa il 40%), che sarà completata entro la prima metà del 2020. Margherita Distribuzione ha inoltre confermato che sono state garantite «stabilità, continuità di lavoro e un futuro a più di 13.000 persone, col riassorbimento nella sola rete Conad di oltre 2.500 potenziali esuberi». 
Auchan, Conad formalizza 817 licenziamenti: ecco come sono distribuiti

Vertenza Conad, cento esuberi da Auchan: arriva la comunicazione

MESTRE. Restano poi in ballo circa 100 esuberi presso il centro Auchan di Mestre in via don Tosatto: una vertenza su cui è aperto anche un tavolo regionale.

Ultimo aggiornamento: 16:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA