Agente assicurativo raccoglie 63 mila euro, ma se li tiene: denunciato

Martedì 21 Aprile 2020 di Luca Pozza
CAMISANO VICENTINO - Le polizze assicurative erano valide, quindi con la prevista copertura per i cittadini, ma quanto raccolto, ben 63 mila euro, non è mai stato versato alla compagnia per la quale lavorava. Quando è stato possibile ricostruire il raggiro i carabinieri di Camisano Vicentino hanno così denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza, per truffa aggravata e continuata, un 64enne residente a Bassano del Grappa. Il fatto è stato raccontato oggi (martedì 21 aprile) dai vertici dell'Arma.

Le indagini sono scattate dopo che il titolare dell’Agenzia Vittoria Assicurazioni di Camisano si è rivolto alla locale stazione dei carabinieri perché aveva rilevato alcune operazioni contabili anomale, riguardanti l’attività svolta da un sub-agente con ufficio nella zona del Bassanese. Dagli accertamenti è emerso che dal novembre 2017 l'agente aveva riscosso in contanti dai clienti gli importi dei premi assicurativi, facendoli successivamente risultare attraverso la documentazione falsata che periodicamente forniva alla vittima, come pagati con carta bancomat o di credito senza, di fatto, accreditare quanto riscosso sul conto corrente di riferimento. Il danno complessivo è stato quantificato proprio in 63 mila euro.

L’autorità giudiziaria berica, informata dell’accaduto, valuterà i provvedimenti da adottare nei confronti del responsabile.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA