Terrore a scuola: bullo di 9 anni prende a calci nel basso ventre la coetanea

Calci nel basso ventre a scuola dal  bullo di 9 anni: finisce in ospedale
VERONA  - Una scolara di 9 anni delle elementari è finita al pronto soccorso ier per un'intera giornata dopo essere stata presa a calci nel basso ventre da un compagno di classe che l'avrebbe presa di mira da quasi tre anni.

L'episodio, riportato dal quotidiano l'Arena, è avvenuto nel veronese. I referti del pronto soccorso di Villafranca sono stati trasmessi alla Procura e la dirigente scolastica dell'istituto ha avviato accertamenti.

Le vessazioni del ragazzino, racconta la madre della vittima, «sono un problema per il quale avevo chiesto più volte alle insegnanti di intervenire, senza però ottenere nulla». Secondo le parole della piccola, mentre si stava lavando le mani in bagno il compagno l'ha prima spinta violentemente da dietro, facendole sbattere la pancia contro il lavandino, poi l'avrebbe picchiata al corpo e alla testa e infine le avrebbe dato un calcio in mezzo alle gambe.


«Faremo luce al più presto su quanto accaduto, chiariremo se ci sono responsabilità. La scuola non ammette alcuna forma di bullismo. Un forte abbraccio ai genitori della bambini». Lo scrive in un tweet il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti in merito alla vicenda di una bimba delle elementari finita in ospedale dopo essere stata picchiata da un compagno di classe a Verona. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 13 Aprile 2019, 18:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Terrore a scuola: bullo di 9 anni prende a calci nel basso ventre la coetanea
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2019-04-14 14:51:04
Questo e quello che vede una persona oggi la tv.violenze e ruberie e via dicendo ,dove un ragazzino che tra smartfope e tv e lasciato per non disturbare ( rompere) i genitori pensa sia un gioco e tutto ammesso, ora sarebbero i maggiori responsabili loro e di conseguenza punirli.Ai miei tempi queste cose non succedevano o meglio non si vedevano e quando c'era un richiamo del prof. il resto lo davano i genitori
2019-04-14 14:49:45
Questo e quello che vede una persona oggi la tv.violenze e ruberie e via dicendo ,dove un ragazzino che tra smartfope e tv e lasciato per non disturbare ( rompere) i genitori pensa sia un gioco e tutto ammesso, ora sarebbero i maggiori responsabili loro e di conseguenza punirli.Ai miei tempi queste cose non succedevano o meglio non si vedevano e quando c'era un richiamo del prof. il resto lo davano i genitori
2019-04-14 14:30:29
Per Giuliano 55 .... il classico leghista bauscia ....schei , vestiti da fighetti ....auto ++media ...importante apparire che essere ... cellulare, cuffie.... unghie sporche ...
2019-04-14 17:20:45
Giusto...hahahahahaahahahaha......giusto, proprio così.....ciao enrico..ciao.
2019-04-14 11:57:08
Ho appena letto un servizio di un altro quotidiano sul bruttissimo episodio; tutte le persone interpellate non sapevano nulla, o non erano state avvisate da chi di dovere; solita italia, dove nessuno ha mai colpa....