Pecore sbranate, lui uccide un maremmano per vendetta

PER APPROFONDIRE: cane, maremmano, negrar, vendetta
Pecore sbranate, lui uccide  un maremmano per vendetta
NEGRAR - Ha ucciso un cane meticcio maremmano per vendicarsi della perdita di alcuni ovini, sbranati da alcuni cani di razza maremmana. Un veronese di 61 anni residente a Negrar (Verona) è stato denunciato dai Carabinieri per i reati di uccisione di animali e porto illegale di arma.

Il fatto risale al 10 gennaio dello scorso anno, quando nel comune della Valpolicella un cane meticcio maremmano venne freddato con un colpo di fucile da caccia. I militari, con un'indagine che si è protratta per mesi, sono risaliti attraverso un bossolo calibro 12 rinvenuto accanto alla carcassa dell'animale ad un 61enne del posto il quale, qualche tempo prima, aveva subito l'uccisione di alcuni ovini da parte di cani della stessa razza. I militari, ritenendo verosimile che quel precedente potesse essere il movente dell'uccisione dell'animale, su ordine dell'Autorità giudiziaria hanno sequestravano i fucili regolarmente detenuti dall'uomo per sottoporli ad analisi e comparazioni di natura balistica. La perizia tecnica ha confermato l'ipotesi investigativa, riscontrando la compatibilità tra il bossolo rinvenuto dai carabinieri e uno dei fucili sequestrati, un Beretta semiautomatico calibro 12 modello A300.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Febbraio 2019, 16:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pecore sbranate, lui uccide un maremmano per vendetta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-19 17:21:03
E cosa ci ha concluso? ha riportato in vita le pecore? idiota, ora s'è beccato anche una denuncia.