Cinque ragazze ridotte in schiavitù e costrette e prostituirsi: presi i due aguzzini

PER APPROFONDIRE: prostituzione, schiave, verona
Cinque ragazze ridotte in schiavitù e costrette e prostituirsi: presi i due aguzzini
VERONA - Tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù, sono le accuse rivolte a un uomo e una donna nigeriani al termine di un'indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Venezia. Il personale della Squadra mobile di Verona, su richiesta del Sostituto procuratore Fabrizio Celenza, ha eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Lilian Edward di 40 anni e Denis Morgan di 35, accusati dei reati di tratta di persone e riduzione in schiavitù, ai danni di 5 giovani ragazze nigeriane. Altri due giovani nigeriani sono stati indagati per rispondere del reato di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 31 Ottobre 2018, 11:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cinque ragazze ridotte in schiavitù e costrette e prostituirsi: presi i due aguzzini
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-10-31 23:46:41
Suggerisco ai padri comboniani di portarsi in convento qualcuna di queste "pecorelle smarrite" venute dall'africa. I due maschi, ovviamente, mica le ragazze, sarebbe troppo comodo!
2018-10-31 23:43:05
Oliviero Toscani deve aver dimenticato che in certe professioni la presenza di stranieri e' molto piu' consistente che in quelle che lui ha immmortalato nelle sue foto.
2018-10-31 11:46:59
tutti amici di francesco