Lutto nella sanità: morto Massimo Gerosa, luminare della neurochirurgia. Inventò il "raggio bisturi" per operare il cervello

Direttore della Clinica di Neurochirurgia e della Scuola di specializzazione dell'università di Verona e co-fondatore della Brain Research Foundation Verona Onlus

Giovedì 30 Novembre 2023
Massimo Gerosa

VERONA - Lutto nel mondo medico italiano per la morte di Massimo Gerosa, direttore della Clinica di Neurochirurgia e della Scuola di specializzazione in Neurochirurgia dell'università di Verona, co-fondatore della Brain Research Foundation Verona Onlus che ne ha annunciato la scomparsa. Gerosa, classe 1947, è mancato il 27 novembre e viene ricordato oggi, 30 novembre, dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia: «Con il professor Massimo Gerosa - dichiara il governatore - la neurochirurgia veronese, veneta e nazionale perde un maestro, un innovatore, una delle figure più alte della neurochirurgia internazionale.

Ai suoi famigliari e a tutti coloro che l'hanno conosciuto e stimato, rivolgo il mio più profondo cordoglio».

«Grazie a lui - sottolinea Zaia - la neurochirurgia veronese ha raggiunto livelli di avanguardia assoluta, ponendosi al livello dei più importanti centri europei. Come medico ha inanellato tanti successi e riconoscimenti prestigiosi. Ma di certo, oltre che per le sue caratteristiche di umanità, lo ricorderemo come l'inventore della radiochirurgia stereotassica-Gamma Knife, ancora oggi all'avanguardia in Italia e nel mondo». Un 'raggio bisturi' che permette di operare aree del cervello inaccessibili alla chirurgia tradizionale.

«Fondatore nel 2011 della Brain Research Foundation Verona Onlus (BRFVr) insieme al presidente Giuseppe Manni, il professor Gerosa - si legge nella nota con cui l'ente non profit ne ha comunicato ieri la morte - ha dedicato la sua carriera a promuovere l'innovazione nella neurochirurgia. Il suo impegno ha contribuito fortemente all'introduzione in Italia degli interventi non invasivi al cervello attraverso la radioterapia, rappresentando un'avanguardia tecnologica nella sanità pubblica. Specialista della neurochirurgia stereotassica e funzionale, della radiochirurgia e della Deep brain stimulation, il professor Gerosa ha lasciato un'impronta indelebile nel campo medico. Il suo contributo è evidente nel Centro Gamma Knife, che ha ottenuto riconoscimenti internazionali».

«La sua filosofia di vita, espressa nelle sue parole: 'Le relazioni tra individui sono mutevoli come il battito d'ali di una farfalla…', riflette il suo atteggiamento umile e il desiderio di fare la differenza senza cercare applausi. La BRFVr continuerà a perseguire la sua missione no-profit di raccogliere fondi per lo sviluppo delle neuroscienze, onorando il suo lascito e quello di Giuseppe Manni. I nostri pensieri vanno alla famiglia, agli amici e a tutti coloro che hanno avuto il privilegio di condividere il cammino professionale e umano con il professor Massimo Gerosa. È un onore continuare a contribuire seguendo il solco lasciato dal professore».

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 09:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci