Prostituzione a Verona. Il residence per turisti in realtà era una casa a luci rosse: 2 arresti e sequestrati 7 appartamenti da 900mila euro

Sabato 22 Gennaio 2022
Il residence per turisti in realtà era una casa a luci rosse: 2 arresti e sequestrati 7 appartamenti da 900mila euro

VERONA - Due arresti e sette appartamenti del valore di 900 mila euro sotto sequestro sono l'esito di un'operazione anti prostituzione portata a termine dai carabinieri di Ca' di David (Verona). I militari avevano notato da tempo movimenti frequenti e sospetti nei pressi di uno stabile, formalmente adibito a struttura ricettiva. Gli investigatori hanno così scoperto che il «residence» era in realtà una casa di appuntamenti a luci rosse, al cui interno dimoravano ed operavano varie prostitute, sotto la gestione consapevole del proprietario dell'immobile. Secondo l'Arma fino a gennaio, i due indagati hanno percepito cospicui introiti derivati dall'affitto di ciascuna abitazione che, settimanalmente, era di 350/400 euro, dividendo talvolta le inquiline in fasce orarie, per massimizzare i guadagni ed evitare sovrapposizioni tra gli appuntamenti dei loro clienti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci