​Uccisa e fatta a pezzi: il killer ha usato una motosega, le 10 parti sparse a terra

Uccisa e fatta a pezzi: killer ha usato  motosega, le 10 parti sparse a terra
VALEGGIO - È stata uccisa altrove, sezionata in almeno 10 pezzi e trasportata con dei sacchi la donna i cui resti sono stati trovati nel veronese in mezzo ai campi a Valeggio sul Mincio, tra Vento e Lombardia. Secondo fonti dei carabinieri, il corpo è stato "ricostruito" completamente quindi non sono sparite parti mutilate.

Chi ha ucciso lo ha fatto altrove, ha trasportato sul luogo del ritrovamento i resti - il corpo sarebbe stato tagliato probabilmente con una sega a motore - e li ha sparpagliati in un ipotetico cerchio del diametro di 4/5 metri.

Confermato che il delitto e il sezionamento è recente ed oscilla tra le 24 e 48 ore. I militari dell'Arma stanno cercando di risalire all'identità della vittima (la testa è intatta), si tratta di una donna tra i 30 e i 40 anni di carnagione chiara, capelli castani e con addosso la sola biancheria intima. Per farlo stanno raccogliendo le segnalazioni su donne scomparse ma anche attraverso quanto i resti possono "raccontare".

Sulle cause della morte ed altri elementi si attende l'esito dell'autopsia mentre sul luogo del ritrovamento i carabinieri, grazie alla luce del giorno e all'assenza di pioggia, stanno cercando eventuali altri elementi tra cui impronte di scarpe o di pneumatici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 31 Dicembre 2017, 11:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
​Uccisa e fatta a pezzi: il killer ha usato una motosega, le 10 parti sparse a terra
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-12-31 16:20:11
Non ho istinti omicidi di sicuro, ma mi chiedo: perchè fare la fatica di sezionare quella poveretta, per poi gettare tutti i pezzi insieme ? avrebbe un senso (forse)se li sparpagli per ogni dove, o no ?
2017-12-31 21:46:55
Probabilmente il depezzamento è stato finalizzato al meno faticoso trasporto e più facile occultamento,tenendo poi conto del fatto che l'assassino abbia dovuto attraversare uno o più luoghi (condominio per es.)dove può facilmente incontrare gente.
2018-01-01 09:52:57
probabilmente andava meglio a maneggiarli. dieci sacchetti da 5-6 chili si maneggiano meglio di un paio da 25-30 kg. e disperderli in un territorio più vasto avrebbe significato perdere tempo e magari farsi scoprire. credo che una volta identificata la vittima troveranno subito il colpevole. qui il diavolo ha fatto la pentola ma si è dimenticato del coperchio.
2017-12-31 15:37:02
Inutile sprecare tempo, denaro e tante forze di polizia per catturare l'assassino che poi farebbe la fine del killer della Tassitani di Bassano, ossia LIBERO dopo soli 10 anni.
2017-12-31 18:50:04
e con una laurea presa a spese nostre.