Netflix sbarca a Verona per girare Giulietta e Romeo in versione 2.0

Venerdì 13 Agosto 2021 di Massimo Rossignati
Netflix sbarca a Verona per girare Giulietta e Romeo in versione 2.0

Verona sarà il palcoscenico del nuovo film di Netflix. A rivelarlo, ieri, è stata la stessa amministrazione comunale veronese per bocca del sindaco Federico Sboarina e degli assessori alla cultura, Francesca Briani, e al patrimonio, Andrea Bassi. 
«Netflix produrrà a Verona un nuovo film il cui titolo sarà Love in the Villa e la cui trama verterà su una storia d'amore in chiave moderna ma ispirata al dramma shakespeariano di Giulietta e Romeo - spiega il primo cittadino -. L'ambientazione, ovviamente, saranno le vie, le piazze e il centro storico di Verona nonché siti storici che richiamano al dramma del bardo inglese quali la Casa di Giulietta, la Tomba di Giulietta e tante altre. Il regista è americano e il cast internazionale».

 
GLI STUDI

La società statunitense, operante nella distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d'intrattenimento, ha già firmato un contratto da 10 mila euro per tre mesi per lo stabile scelto come sede dei suoi studios in riva all'Adige. Una location, quella della città di Giulietta e Romeo, già celebre per aver ospitato star come Julia Roberts per la campagna pubblicitaria di Calzedonia (con l'attrice americana poi ospite in Arena del concerto dell'amico Elton John), o Amanda Seyfried e Vanessa Redgrave in Letters to Juliet del 2010. E che solo nel 2021 è stata già scelta per 52 produzioni cinematografiche, televisive, pubblicitarie. Con telecamere, macchine fotografiche, droni ad immortalare scorci, panorami e monumenti scaligeri.


OCCASIONE

«Il fatto che Netflix abbia scelto la nostra città è un'importante occasione per la promozione nel mondo dell'immagine di Verona - sottolinea l'assessore al patrimonio Bassi -. La corporate americana ha necessità per il suo staff di una location piuttosto ampia e centrale, come assessore mi sono subito messo al lavoro offrendo come base operativa l'ex sede dell'Ente Nazionale Sordi, ospitata all'interno del Chiostro di Sant'Eufemia, in pieno centro storico, che l'associazione sta liberando proprio in questi giorni per trasferirsi in via Enna, luogo per loro più pratico ed economico a livello di affitto. Subito, lo staff di Netflix, in maniera molto gentile e disponibile, si è offerto di aiutare l'Ens a traslocare, per poter così disporre della sede immediatamente per regista, attori e staff cinematografico».

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA