Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Muller Thurgau, i ricercatori di Verona e Padova scoprono l'origine degli aromi

Mercoledì 29 Giugno 2022 di Redazione Web
origine degli aromi

Dal frutto della passione al pompelmo e al bosso, si è scoperta l'origine degli aromi caratteristici del vino Muller Thurgau: a determinarli sono i 'tioli varietali' composti volatili solforati: è quanto emerge da una ricerca curata dalla Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige, in collaborazione con le università di Padova, Bologna, Napoli, Torino, Trento e Verona. Lo studio, pubblicato sulla rivista Food Research International, ha riguardato i composti solforati  e il loro ruolo contributo all'aroma dei vini bianchi italiani.

Il progetto «D-Wines» ha riguardato l'analisi e la degustazione di 246 campioni di vino appartenenti a 18 diversi vini monovarietali italiani rappresentativi delle regioni italiane e selezionati in raccordo con le associazioni dei produttori. Il lavoro definisce in modo dettagliato le caratteristiche aromatiche di alcune varietà. Spicca il caso del Muller Thurgau, nel quale il carattere tiolico è ben presente nelle uve di questo vitigno come pure nei vini, grazie a vinificazioni di precisione.

La presentazione dei risultati della ricerca sono presentati in apertura della '35. rassegna internazionale Muller Thurgau: vino di montagna', oggi - 29 giugno - a Cembra, in Trentino.

Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci