Nel Garda scaricati 350 metri cubi al secondo di acqua dall'Adige. Verona salva, ma lago pieno di fango

PER APPROFONDIRE: adige, chiazze, fango, garda, lago, maltempo, scolmatore, verona
Nel Garda scaricati 350 metri cubi  al secondo di acqua dall'Adige  Verona salva, ma lago pieno di fango
VERONA - È stato richiuso, da ieri sera, lo scolmatore Adige-Garda che dalla mezzanotte di martedì scorso e fino a giovedì ha scaricato nel più grande lago italiano 350 metri cubi al secondo di acqua dell'Adige, salvando Verona dall'esondazione. Lo ha reso noto la "Comunità del Garda", con sede a Gardone (Brescia).

La galleria-scolmatore di Torbole (Trento), era stata utilizzata l'ultima volta 18 anni fa. Una misura '"pagata" a caro prezzo però dal Garda, perché nel bacino sono finiti migliaia di metri cubi di fanghiglia e detriti del fiume, che hanno coperto con enormi chiazze marroni le acque azzurre del Garda. «Di fronte al pericolo di allagare Verona e creare problemi di sicurezza a persone e cose, il Garda - spiega in una nota la "Comunità" - si è accollato il sacrificio di "ospitare" per alcune ore le acque dell'Adige. Una misura eccezionale che confidiamo non comprometterà la qualità delle acque del lago».

AGGIORNAMENTO ORE 15.30 - MACCHIA DETRITI  IN DISSOLVIMENTO

«La chiazza avvistata a Torbole e che poi è stata sospinta dal vento è lo scotto che il lago di Garda ha pagato per salvare Verona ed evitare l'esondazione dell'Adige. Ma non c'è nessun allarme». Lo ha detto il sindaco di Garda, e deputato di Forza Italia, Davide Bendinelli, riferito all'allerta lanciata per le condizioni delle acque del più grande lago italiano. «La galleria del Garda che ha riversato le acque dell'Adige - ha precisato Bendinelli - è stata chiusa ancora nel primo pomeriggio di martedì 30 ottobre, quando l'emergenza-inondazione è rientrata. Il fango e i detriti scaricati dal fiume nelle acque del lago sono una conseguenza fisiologica, ma già oggi la macchia è in dissolvimento».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 2 Novembre 2018, 09:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nel Garda scaricati 350 metri cubi al secondo di acqua dall'Adige. Verona salva, ma lago pieno di fango
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-11-02 22:56:23
Quella galleria li la fece costruire il Duce tanto per essere precisi e non dimenticare tutto il buono che ha fatto il Fascismo
2018-11-02 20:15:41
polemiche sterili. primo perchè l'acqua torbida lo sanno tutti che in un paio di giorni si depone sul fondo. secondo perchè l'acqua del garda non mi sembra così azzurra. terzo, se il sarca, immissario del garda, viene giù in piena, l'acqua non è forse torbida uguale? non ho mai visto una piena di un fiume con acqua pulita.
2018-11-02 13:44:07
era giusto allagare il polesine per salvaguardare il colore del lago!
2018-11-02 11:52:37
Con buone probabilità, fauna ittica e flora acquatica ne pagheranno le conseguenze. Son evitati però danni peggiori, questione di scelte.
2018-11-02 11:52:19
... la nuova acqua è linfa vitale per un lago in sofferenza , la fanghiglia ( dispregiativo di terra ) formerà infine nuove lidi e spiagge..