Si butta nel lago per sfuggire all'arresto, subito rimesso in libertà ruba di nuovo

Mercoledì 11 Luglio 2018
12

PESCHIERA DEL GARDA - Ieri era stato rimesso in libertà dopo il tentativo di sfuggire all'arresto tuffandosi nel lago di Garda ed aver patteggiato una condanna ad un anno di carcere per furto. Un cittadino libico di 23 anni, appena uscito dal Tribunale di Verona, è tornato sul lungolago di Peschiera del Garda (Verona) ed ha rubato lo zaino ad un giovane di Villafranca di Verona che stava prendendo il sole in spiaggia. Il colpo è stato notato da altri bagnanti, così il ladro è stato inseguito dalla vittima del furto che lo ha raggiunto. È scaturita una colluttazione, sedata dall'intervento dei Carabinieri che hanno subito riconosciuto il giovane libico, che è stato arrestato per rapina impropria. Dopo la convalida dell'arresto, il giudice ha disposto la custodia cautelare il carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA