Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Jacobs, il matrimonio con Nicole Daza: le fedi di diamanti, l'abito e l'emozione della mamma sul lago di Garda

La cerimonia alla Torre di San Marco a Gardone Riviera, nel Bresciano. Per lei abito a sirena firmato dall'atelier "Nicole"

Sabato 17 Settembre 2022
Jacobs, il matrimonio con Nicole Daza: le fedi di diamanti, gli ospiti e l'emozione della mamma sul lago di Garda

Matrimonio sul lago di Garda. L'uomo più veloce del mondo si è sposato. Era il giorno del matrimonio di Marcell Jacobs, fenomeno italiano dell'atletica mondiale, e della storica compagna Nicole Daza. I due sono diventati marito e moglie oggi a Gardone Riviera, nel Bresciano, alla Torre di San Marco. La cerimonia alle 18 davanti ad amici e parenti. Nicole è arrivata per ultima, in un abito a sirena, con lo scollo a vu e trasparenze ricamate firmato dall'atelier "Nicole", che aveva scelto diversi mesi fa con la mamma. C'era tanta Italia, specialmente sportiva (il presidente del Coni Malagò ma anche il collega del salto in alto e amico Tamberi, con cui si è stretto in un lungo abbraccio) ma anche parenti dall'Ecuador (la terra di origine di lei) e dall'America (di lui). Non c'era il papà, come annunciato già nei giorni scorsi. Un'assenza che ha fatto parecchio rumore. Ma che non ha rovinato la loro giornata più bella. Era prevista pioggia, tant'è che all'ingresso delle hostess consegnavano degli ombrellini bianchi. Che per fortuna degli invitati, non sono serviti. 

L'emozione della mamma e le fedi

C'era (e ci mancherebbe altro) l'altra donna della vita di Marcell, mamma Viviana Masini. È lei che lo ha cresciuto, svolgendo anche il ruolo di padre. Con lei la nonna Claudia, la zia e i cugini arrivati dagli Stati Uniti oltre che l'allenatore Paolo Camossi e la mental coach Nicoletta Romanazzi. L'emozione massima al momento dello scambio delle fedi, che Jacobs aveva fatto realizzare nel laboratorio di fiducia a Roma alla quale aveva affidato anche l'anello di fidanzamento: le fedi sono in oro bianco 18 carati, con un design a Dna con il simbolo dell'infinito e con brillanti naturali da tre carati totali. 

Marcell Jacobs vestito da detenuto per l'addio al celibato: «Sono molto emozionato»

Video

Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci