Allo stadio indossando berretti con il volto di Hitler e l'emblema dell'Hellas: tifosi condannati

Sabato 30 Maggio 2020
Curva dei tifosi dell'Hellas in una foto di repertorio
Decreto penale di condanna a un'ammenda da 5.600 euro per gli otto tifosi del Verona denunciati a febbraio per aver indossato berretti con raffigurato il volto di Adolf Hitler e l'emblema del club scaligero. Lo ha deciso il Gip di Bologna Alberto Gamberini, su richiesta della Procura. Le difese, a quanto si apprende, faranno opposizione.

I tifosi, sette uomini e una donna, tra i 22 e i 50 anni, tutti veronesi (difesi dagli avvocati Giovanni Adami, Andrea Bacciga e Giuseppe Trimeloni), erano stati identificati dalla polizia durante il filtraggio in occasione della partita Bologna-Verona che si è giocata il 19 gennaio allo stadio Dall'Ara. Rispondono della violazione della Legge Mancino, che punisce l'esibizione di simboli o slogan che esaltino l'ideologia nazifascista, e hanno ricevuto altrettanti 'Daspò di due anni, confermati anche dopo un ricorso al Tar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci