Famiglia intossicata da stufetta artigianale: sono in camera iperbarica

Lunedì 30 Dicembre 2019
monossido, foto di repertorio

NOGARA - Una famiglia - padre, madre e figlio - è rimasta intossicata dalle esalazioni da monossido di carbonio a Nogara, nel veronese. Le tre persone sono state soccorse dai sanitari del Suem 118 e trasportate in codice verde all'ospedale di Legnago e in camera iberbarica per le cure del caso. Secondo i primi rilievi l'intossicazione è stata causata da una stufetta artigianale utilizzata per riscaldare l'ambiente.

Ultimo aggiornamento: 10:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA