Covid, ordinanza a Verona. Vietato sedersi sulle panchine, off limits piazze, giardini e aree sensibili. Multe fino a 1.000 euro

Martedì 27 Aprile 2021
Covid, nuova ordinanza a Verona (Foto di Gianni Crestani da Pixabay)
3

VERONA - Nuova proroga, fino al 3 maggio, del divieto di stazionamento nelle principali piazze della città, nelle panchine e nelle aree più sensibili, come la Gran Guardia e l'Arsenale. Viste le nuove aperture consentite nella zona di rischio gialla, l'ordinanza firmata dal sindaco Federico Sboarina ha l'obiettivo di evitare assembramenti e situazioni di mancato rispetto del distanziamento sociale nelle aree cittadine più a rischio. La violazione alle disposizioni dell'ordinanza comporta una multa da 400 a 1.000 euro. 

Nuova ordinanza a Verona: i divieti

  • Divieto di accesso pedoni: tutti i giorni, dalle ore 16 alle ore 6, non è possibile accedere ai giardini di Riva San Lorenzo e al parco giochi di via Cesare Abba.
  • Chiusura h24, invece, per piazza Castelvecchio, su cui possono transitare/sostare solo i pedoni diretti ai numeri civici della medesima piazza o chi è in attesa alla fermata dell'autobus.
  • Divieto di stazionamento con possibilità di transito ma non di assembramento: tutti i giorni h24 sulle scalinate della Gran Guardia e di palazzo Barbieri (presenti in piazza Bra e nelle laterali piazzetta Municipio e via degli Alpini); in piazza Pasque Veronesi; nelle alzaie fiume Adige; nell'area parcheggio via Bassetti a Porta Vescovo.
  • Tutti i giorni dalle ore 16 alle 6 in zona Arsenale i giardini Sandro Pertini, piazza Sacco e Vanzetti e l'area della vasca; piazza San Nicolò ed area antistante la chiesa, ad eccezione di chi vi si reca; giardini via Volturno.
  • Tutti i giorni dalle ore 18 alle 6 in piazza del Popolo. Divieto di utilizzo delle panchine: dal lunedì al sabato h24 in piazza Libero Vinco. Tutti i giorni dalle ore 16 alle 6, in piazza Cittadella. Tutti i giorni dalle 18 alle 6, in piazza Pradaval.

© RIPRODUZIONE RISERVATA