Coronavirus, strage di anziani nella casa di riposo. Il sindaco chiama l'Esercito

Venerdì 27 Marzo 2020 di Massimo Rossignati

VERONA - Sale a 15 il conto degli anziani deceduti nella casa di riposo Maria Gasparini di Villa Bartolomea, grosso comune a sud di Verona. Nella notte infatti sono spirati altri 7 anziani che si aggiungono agli 8 che erano deceduti nei giorni scorsi. Il dato è stato rilevato alle ore 15 di oggi 27 marzo. A questo si somma la positività di 12 operatori su 40 che lavorano nella struttura oltre ad altri 36 ospiti positivi su una sessantina di persone in totale.
"E' una tragedia, ho chiesto al prefetto di inviarci operatori della Croce Rossa o in ultima istanza l'Esercito - afferma il sindaco Andrea Tuzza - Il problema infatti ora è gestire la situazione di assistenza per gli ospiti rimasti. Facciamo fatica anche a dar loro da mangiare".

Dei 15 deceduti 11 sono residenti in paese, il più anziano aveva 100 anni.  Mercoledì scorso il sindaco aveva fatto intervenire perfino i Vigili del fuoco di Verona e Legnago con la squadra specializzata per sanificare gli spazi della casa di riposo, dividendo gli ospiti positivi al virus da quelli negativi. Ma non è bastato.

Ultimo aggiornamento: 20:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento