Mascherine nelle cassette delle poste e passeggiate per chi soffre di autismo

Martedì 24 Marzo 2020
mascherine

VERONA - Prende il via, su tutto il territorio comunale, la distribuzione delle mascherine inviate dalla Regione Veneto. Oggi pomeriggio, i volontari della Protezione Civile, muniti di pettorina di riconoscimento o in divisa, hanno iniziato a inserire in ogni cassetta della posta un pacchetto sigillato contenente 3 dispositivi. Un numero contingentato e calcolato sulla media delle persone presenti negli appartamenti, in modo da far avere a tutti i cittadini le mascherine. 

«Nessuno entrerà nelle case dei veronesi - ha sottolineato questa mattina il sindaco Federico Sboarina durante il consueto punto stampa in diretta streaming -. Per cui non dovete aprire la porta, vi suoneranno solo per accedere all'androne condominiale e raggiungere così le cassette. Un'attività capillare senza precedenti, mai fatta a Verona, che vedrà coinvolti centinaia di volontari, ben riconoscibili grazie alle casacche, persone che ringrazio una ad una per il prezioso servizio svolto. Dobbiamo raggiungere migliaia di persone, ci vorrà qualche giorno per completare la distribuzione, quindi chiedo a tutti di pazientare e di capire la situazione. Chi ha in casa dispositivi sanitari certificati utilizzi prima quelli per uscire, queste che verranno consegnate sono comunque una barriera per chi non ha a disposizione le altre mascherine. Tutto serve per limitare i contagi. Continuiamo a ragionare in termini di comunità, vorrei non vedere più nessuno per strada senza i dispositivi addosso. Ringrazio, inoltre, il gruppo Calzedonia per averci donato 5 mila mascherine che distribuiremo a quanti sono impegnati a lavorare in prima linea per questa emergenza sanitaria».

Ultimo aggiornamento: 17:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA