L'Austria blocca al Brennero treno dall'Italia: «Due casi sospetti fatti scendere a Verona»

Domenica 23 Febbraio 2020
Treno al Brennero
3

VERONA - Un treno proveniente dall'Italia è stato fermato alla frontiera con l'Austria, al Brennero, dopo che a bordo sono stati segnalati due casi sospetti di coronavirus: si tratta di due donne tedesche che erano in Italia. Lo riportano i media austriaci precisando che è stato il capotreno italiano dell'Eurocity ad allertare le autorità.
Si tratta del primo caso di intervento alla frontiera dopo l'esplosione dell'epidemia di Covid-19 in Italia.

I due casi sospetti sono stati fatti scendere a Verona, il treno ha proseguito, ma 300 passeggeri sono rimasti bloccati in frontiera al Brennero. Dai primi accertamenti si esclude che le due donne possano avere il Coronavirus, ma le autorità austriache vogliono prendere ogni precauzione. 

Successivamente tutti i collegamenti ferroviari su questa linea sono stati interrotti dalle autorità austriache. Non è ancora stato chiarito per quanto tempo durerà il blocco. I prossimi passi, secondo le ferrovie austriace Obb, verranno decisi in consultazione con le Ferrovie dello Stato italiane. "Prendiamo molto seriamente gli sviluppi della situazione in Italia", ha affermato il ministro della Salute austriaco Rudolf Anschober al Kronen Zeitung.

LINEA RIAPERTA
 Al Brennero «non c'è nessun blocco, tutti i collegamenti ferroviari tra Italia e Austria sono ripresi, i controlli sono stati temporanei»  si apprende da fonti diplomatiche all'indomani dello stop alla circolazione decisa ieri sera - 23 febbraio -  dalle ferrovie austriache dopo la segnalazione da parte italiana di due donne con febbre a bordo dell'Eurocity 86 Venezia-Monaco. Già in nottata poi, dopo che le due passeggere tedesche erano risultate negative ai test del coronavirus, le ferrovie austriache Oebb avevano annunciato la ripresa dei collegamenti.

ROMANIA 
In Romania è stata disposta la quarantena obbligatoria per tutte le persone in arrivo dalla Lombardia e dal Veneto o che siano stati nelle due regioni italiane negli ultimi 14 giorni. Lo annuncia il ministero della Sanità di Bucarest in una nota, come riporta l'agenzia romena Agerpres. I passeggeri all'aeroporto di Bucarest saranno sottoposti ad un questionario e assistiti da personale medico.
Il direttore dell'istituto di malattie infettive Adrian Streinu Cercel ha spiegato che chi arriva con un volo civile affronterà la quarantena in casa.

Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio, 10:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA