Venerdì 1 Febbraio 2019, 09:04

Clochard bruciato vivo per noia: «Ogni ​giorno penso a quello che ho fatto»

PER APPROFONDIRE: bruciato vivo, clochard, minori, noia, verona
Clochard bruciato vivo per noia: «Penso sempre a quello che ho fatto»
«Voglio ripartire e sto ripartendo, ma non passa giorno senza che io pensi a quello che ho fatto». Le parole pronunciate ieri dal 17enne, davanti al giudice Maria Teresa Rossi, sono molto diverse dalle dichiarazioni consegnate nel febbraio del 2018 al verbale dell'interrogatorio, da quelli che erano due ragazzini di 16 e 13 anni impegnati a scaricarsi l'uno sull'altro la responsabilità di un tremendo delitto (L'OPINIONE - Per Paolo Crepet dovrebbero «passare ogni giorno in un reparto grandi ustionati» - LEGGI). «In passato assieme al mio amico sono andato a infastidirlo», riferì il più grande. «Lo facevamo per noia», confermò il più piccolo.

IL FATTO Clochard bruciato in auto «per gioco» da due minori
IL NIPOTE DELLA VITTIMA «Non è giustizia, mi vergogno di questa sentenza»

L'ESPERTO Clochard bruciato vivo. Paolo Crepet: «Gli farei passare tutti ​i giorni in un reparto grandi ustionati»

Uno scherzo sfuggito di mano, oltre le previsioni dissero entrambi: «Dall'esterno si vedeva solo del fumo», precisò il primo; «Ero convinto che Baffo fosse in grado di uscire dall'auto», concordò il secondo. Agli atti dell'inchiesta figura anche la registrazione di una conversazione tra i due. Il sedicenne provocava il tredicenne: «Quando eravamo dal kebabbaro cosa mi hai detto? Ho realizzato il mio sogno di ammazzare una persona». Risposta: «Il mio sogno era ammazzare un gatto».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Clochard bruciato vivo per noia: «Ogni ​giorno penso a quello che ho fatto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 35 commenti presenti
2019-02-02 07:37:17
Se mi mettessi a commentare il fatto, sarebbe solo una lista di insulti a questi due e sarebbe solotanto ripetere quanto detto da altri commentatori. Rimango piuttosto attonito per la leggerezza col quale questi due si sono adoperati per un crimine del genere. CHiunque solo a provarsi immaginare di una persona avvolta dale fiamme proverebbe orrore. CHiunque, in un barlume di lucidita'si fermerebbe di fronte ad una ipotetica condanna che ti penalizza tutta la vita. Questi invece no. Nessuna logica, nessun buon senso . Nulla di nulla. Solo vuoto. A questo punto spero solo che siano dei casi isolate perche' con questi fatti l'umanita' fa un passo indietro. Anche due
2019-02-01 20:51:47
E voi pensate di raddrizzare questi Criminali e marci dentro. Si, siamo un paese alla deriva come scrive qualcuno
2019-02-01 18:20:53
Questa è un aborto di giustizia degna di un paese alla deriva. Poveretto come farà a campare?
2019-02-01 17:40:23
Soldi soldi,soldi...quando non mancano ,chissa' dove vanno...sbrigliate la vostra fantasia per comprendere adesso.
2019-02-01 17:29:28
Avere diciassette e tredici anni non e' una scusa per bruciare un essere umano.Quanto a quelli che ne approfittano per attaccare politicamente chi non c'entra...