Citrobacter, batterio nelle fontanelle del parco pubblico? Il sindaco le chiude per precauzione

Martedì 8 Settembre 2020
Pescantina. Citrobacter, batterio nelle fontanelle del parco pubblico? Il sindaco le chiude per precauzione (Foto di nobu sato da Pixabay )

PESCANTINA (VERONA) - Il sindaco del comune di Pescantina (Verona), Davide Quarella, ha deciso la chiusura delle fontanelle di un parco pubblico del paese, come misura precauzionale rispetto all'infezione di Citrobacter registrata all'Ospedale della mamma e del bambino di Verona.

Citrobacter, i video choc. Medico con il lecca lecca e genitori che fumano in reparto

Il sindaco spiega di non poter escludere che vi possa essere la presenza dell'agente infettivo in quei rubinetti, anche in seguito alla segnalazione di una mamma che ha riferito della positività al batterio di un bambino, amico del figlio, rimasto per alcuni giorni in vacanza a Pescantina, e dissetatosi più volte alle fontanelle del parco pubblico. «Per la verità - aggiunge Quarella - anche altri suoi amici si sono dissetati alle stesse fontane senza presentare alcun problema».

«Le mamme hanno poi riferito che i piccoli utilizzatori dei parchi si dissetavano attaccandosi al rubinetto dell'acqua; in tempo di Covid-19 non mi è parso un metodo sano per non contaminarsi. Questi due episodi - prosegue il sindaco - mi hanno fatto decidere di chiudere le fontanelle nei parchi, nell'interesse di salvaguardare la salute di tutti. sollecitato Acque Veronesi e Asl 9 ad una immediata analisi dell'acqua presso le quattro fontane, che verrà effettuata nella mattinata di domani. Al momento non mi risulta esistere nessun problema sull'acqua che scorre nelle nostre case».

© RIPRODUZIONE RISERVATA