Tragedia a Bardolino: soffoca la moglie e si uccide gettandosi nel lago di Garda

Sabato 30 Maggio 2020
Bardolino: soffoca la moglie e si uccide gettandosi nel lago di Garda
1
Soffoca la moglie e poi si uccide gettandosi nelle acque del lago di Garda. Il corpo dell'uomo, un 78enne è stato rinvenuto questa mattina, 30 maggio 2020, a Bardolino.
 

Soffoca la moglie malata: cosa è successo

A scatenare il folle gesto dell'uomo sarebbe stata la grave malattia di cui soffriva da tempo la moglie e non più affettivamente sostenibile dal marito. Un gesto di disperazione. Sul posto stanno procedendo i Carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda.

Si chiama Bortolo Consolini, il 78enne che questa mattina a Bardolino (Verona) ha ucciso la moglie, Letizia Fasoli, 76enne, soffocandola, e poi si è tolto la vita gettandosi nelle acque del lago di Garda.
 

Il corpo sotto la barca del figlio

Il corpo dell'uomo è stato trovato sotto la barca del figlio, ormeggiata nel porto di Bardolino. La coppia aveva un'altra figlia, che vive a Lazise, un comune confinante sulla sponda veronese del lago.
 

Il biglietto lasciato in cucina

Dalla prima ricostruzione fornita dai Carabinieri, l'uomo ha soffocato la moglie con un cuscino nel letto e ha lasciato un biglietto sul tavolo della cucina spiegando i motivi del gesto, riconducibili alla disperazione in cui versava a causa della gravi condizioni di salute della moglie. La salma dell'anziano è stata recuperata dai Vigili del fuoco.

Sul posto sono arrivati anche il sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini, e il comandante provinciale dei Carabinieri di Verona, colonnello Pietro Carrozza. La coppia era molto conosciuta nel comune.
Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci