Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elezioni, ballottaggi domenica 26 giugno 2022. Comuni al voto in Veneto e Friuli Venezia Giulia

Domenica 26 Giugno 2022 di Redazione Web
Elezioni, ballottaggi domenica 26 giugno 2022

Sono oltre 2 milioni gli italiani che oggi, domenica 26 giugno 2022, saranno chiamati alle urne per il turno di ballottaggio delle amministrative che si tengono in 65 comuni (solo due con meno di 15mila abitanti richiamati alle urne dopo il risultato di parità di voti tra i due candidati a sindaco più votati), 59 nelle regioni a statuto ordinario e 6 in quelle a statuto speciale. La sfida clou sarà quella di Verona con Damiano Tommasi che per il centrosinistra sfida il sindaco uscente Federico Sboarina, sostenuto da Lega e FdI, ma non da Forza Italia.

In Veneto vanno al voto, oltre a Verona, anche i comuni di Jesolo, Feltre e Thiene. In Friuli Venezia Giulia sono chiamati a scegliere il nuovo sindaco Gorizia, Azzano Decimo e Codroipo.

Ballottaggi a Nordest, affluenza alle ore 12: in Veneto al voto il 17%, in Fvg il 17,28%

Altro ballottaggio di primo piano è quello di Parma, dove l'ex assessore di Pizzarotti, Michele Guerra, sostenuto dal centrosinistra ma non dal M5s, se la vede con Pietro Vignali che, presentato da Lega e FI, per il secondo turno elettorale ha ottenuto il sostegno anche di FdI, seppur con qualche incertezza. Ma la voto ci sono anche capoluoghi come Catanzaro, Gorizia, Cuneo, Piacenza, Lucca, Viterbo.

Elezioni, seggi, orari e come si vota

I seggi per l'elezione dei nuovi sindaci saranno aperti dalle 7 alle 23. Lo scrutinio avverrà subito dopo, mentre nel primo turno si era dovuto attendere il lunedì per il concomitante spoglio dei 5 referendum. In nottata quindi, si sapranno i risultati delle sfide. L'elettore, ricorda il Viminale che ha aperto uno speciale ballottaggi online sul proprio sito, dovrà essere munito di tessera elettorale e di un idoneo documento di riconoscimento. La mascherina non è più obbligatoria ma, sottolinea una nota del ministero dell'Interno, rimane «fortemente raccomandata, per l'accesso degli elettori ai seggi e per l'esercizio del diritto di voto», almeno quella chirurgica. Il voto si esprime tracciando un segno su uno dei due rettangoli contenenti il nominativo del candidato sindaco prescelto. Le operazioni di scrutinio inizieranno nella stessa giornata di domenica 26 giugno, subito dopo la chiusura delle operazioni di votazione, l'accertamento del numero dei votanti e le altre operazioni preliminari. 

Ballottaggio a Verona: la sfida tra Sboarina e Tommasi

Il capoluogo più importante è sicuramente Verona sia come "peso" della città sia per le vicende politiche veronesi. Nella città di Giulietta e Romeo, infatti, il centrodestra è arrivato alle comunali spaccato in due fra il candidato di Fratelli d'Italia e della Lega, Federico Sboarina, e quello di Forza Italia, Flavio Tosi. In questa frattura si è inserito il candidato del centrosinistra, l'ex calciatore Damiano Tommasi, che al primo turno ha ottenuto 43.000 voti pari al 40% dei votanti. Sboarina è arrivato secondo con 35.000 consensi (33%) e Tosi terzo con 26.000 voti (24%). Sboarina e Tosi non si sono apparentati nonostante le pressioni dei rispettivi leader nazionali e dunque non è detto che il candidato di FdI e Lega riesca a recuperare i 9.000 voti di distanza da quello del Pd.

Ballottaggio a Jesolo


Si sfidano Christofer De Zotti (a sinistra) e Renato Martin.
De Zotti è sostenuto da una coalizione di 5 liste (Indipendenza Veneta, Jesolo Bene Comune, Civica per De Zotti, Fratelli d’Italia e Progetto Civico) e ha raccolto il 44,50%.
Martin con le sue 4 liste (Forza Italia, Jesolo al Centro, Lega e Civica Renato Martin) si è attestato al 38,99%.

Ballottaggio a Feltre


Si sfidano Viviana Fusaro e Adis Zatta.
Fusaro, sostenuta da 5 liste (Identità e territorio, Centrodestra Feltre, Per Feltre, Lega, Fdi) ha preso il 47,8%.
Zatta, sostenuto da 4 liste (Sinistra Feltrina, Idea per Feltre, Pd, Cittadinanza e partecipazione) ha ottenuto il 45%.

Ballottaggio a Thiene


Si sfidano Gianantonio Michelusi (a destra) e Manuel Benetti.
Michelusi, sostenuto da 5 liste (Lista Thiene al centro, Insieme per Michelusi Pd, Equa Thiene Michelusi sindaco, Thien'è Michelusi sindaco, Thiene per mano Michelusi sindaco) ha ottenuto il 49,23% dei voti.
Benetti, sostenuto da 5 liste (Noi per Thiene Benetti sindaco, Vivere Thiene Benetti sindaco, Lega, Forza Thiene Benetti sindaco, Fdi) ha preso il 30,96%.

Ballottaggi a Gorizia, Azzano Decimo e Codroipo

Urne aperte nei tre comuni del Friuli Venezia Giulia, in cui cittadini sono chiamati al voto per il turno di ballottaggio delle elezioni amministrative. Si tratta dei comuni di Gorizia, unico capoluogo della regione coinvolto in questa tornata elettorale, Azzano Decimo (Pordenone) e Codroipo (Udine).

Gorizia

Quanto alle operazioni di voto, stamani si sono già recati ai rispettivi seggi il sindaco uscente, Rodolfo Ziberna, sostenuto dal centrodestra unito in tutte le sue componenti, e la sfidante, l'ex senatrice del Pd, Laura Fasiolo, supportata dal centrosinistra e dal M5S. Al primo turno Ziberna aveva raggiunto il 42,56%, con Fasiolo che si era attestata al 31,37%. I due candidati erano separati soltanto da 1.664 voti. L'affluenza delle 12 è di fatto invariata rispetto a 15 giorni fa: oggi è al 17%, un punto in meno di allora, con circa 200 elettori in meno ai seggi. Si vota fino alle 23: considerata la bella giornata è presumibile che molti elettori siano andati al mare a si rechino alle urne al ritorno, in serata.

Seggio per i positivi al Covid
Il Comune di Gorizia ha allestito un seggio speciale «volante» per le persone affette da Covid, grazie a personale volontario della Croce Rossa. Secondo i calcoli, si tratta di 218 persone che ieri risultavano ufficialmente contagiate. Questi cittadini, è stato spiegato, potranno esercitare il proprio diritto inviando una dichiarazione all'indirizzo email elettorale comune.gorizia.it, unitamente all'esito positivo del tampone o ad altra documentazione che attesti la positività. In alternativa si può contattare il Comune ai normali numeri di telefono. Una volta attestato il contagio, il presidente e due scrutatori del relativo seggio raggiungeranno il domicilio del paziente. È stato inoltre attivato, con un gruppo di volontari, anche un servizio di trasporto gratuito al seggio per anziani e per persone con difficoltà di deambulazione.

Ultimo aggiornamento: 22:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci