Marjiuana e cocaina a chili, 5 arresti e 16 persone indagate

Martedì 19 Maggio 2020
VERONA - Cinque persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Verona nell'ambito di un'operazione antidroga che ha sgominato una banda di trafficanti formata da albanesi, da cittadini dell'est-Europa e da italiani. Si tratta di un serbo di 36 anni e di 4 albanesi di età compresa tra i 35 e i 50 anni, che dimoravano nel Veronese (uno anche nel Leccese), ritenuti responsabili di una serie di approvvigionamenti di cocaina e marijuana poi smerciata a numerosi altri pusher e assuntori locali. Con loro risultano indagate altre 16 persone. L'operazione è il frutto di indagini svolte tra il febbraio 2016 e il febbraio 2017, nel corso delle quali le Fiamme Gialle scaligere hanno sequestrato, tra l'altro, oltre 177 kg di marijuana e più di 1,7 kg di cocaina. L'operazione ha fatto emergere l'attività di spaccio inizialmente attiva nel quartiere veronese di Borgo Venezia, poi estesa anche ad altre parti del territorio provinciale e peninsulare. Nel corso delle investigazioni i finanzieri hanno peraltro arrestato in flagranza altre 7 persone. Particolare attenzione è stata riservata anche al linguaggio usato nei colloqui telefonici avuti per discutere sulla qualità della droga commercializzata ('presentami almeno quella ragazza così la vedo se è bella oppure no...') oppure per avvertire gli altri sodali di essere incorsi in controlli delle forze dell' ordine ('apri gli occhi perché ieri sera sono stato dallo Stato...'). © RIPRODUZIONE RISERVATA