Omicidio a Bovolone. Anziana uccisa a coltellate nella sua abitazione: fermato il figlio

Mercoledì 21 Luglio 2021
Omicidio a Bovolone e la vittima Maria Spadini
2

BOVOLONE (VERONA) - Il cadavere di un'anziana, sul cui corpo erano visibili ferite da coltello, è stata trovato nella sua abitazione a Bovolone. La vittima si chiamava Maria Spadini, 80 anni. Sull'episodio stanno svolgendo le indagini i carabinieri che stanno sentendo il figlio della donna, Paolo Bissoli di 62 anni, che ha rinvenuto, stamani (mercoledì 21 luglio) il corpo della madre, e che ha chiamato poi il 112. Sul posto i militari della stazione di Bovolone, del Nucleo operativo radiomobile di Villafranca e del Nucleo investigativo della Compagnia di Verona. I carabinieri stanno procedendo per omicidio. Paolo Bissoli, 52, è stato arrestato, è accusato di omicidio volontario aggravato. 

 

Omicidio a Verona, figlio della vittima arrestato

Il figlio della donna trovata morta è stato arrestato dopo l'interrogatorio in caserma. Paolo Bissoli, da quanto emerso, viveva da qualche mese con la madre dopo che la moglie lo aveva allontanato dalla casa di Raldon di San Giovanni Lupatoto, dove risiedeva insieme alle due figlie, per i continui litigi legati a problemi di alcolismo. Il figlio aveva raccontato ai carabinieri di essere rientrato a casa e di aver trovato la madre uccisa, in cucina. La donna era riversa a terra, tra la cucina e il salotto, e presentava varie ferite di arma da taglio ed aveva sulla schiena ancora piantati due coltelli. L'alibi dell'indagato non ha retto le ore di interrogatorio e non ha saputo rispondere alle numerose incongruenze fatte presenti dal magistrato sull'orario di rientro a casa, dove si trovava, cadendo più volte in contraddizioni.

Le ferite

L'anziana è stata trovata con due coltelli da cucina conficcati nella schiena.  Dai primi accertamenti l'anziana avrebbe subito una feroce aggressione, come testimoniano le numerose ferite inferte dall'assassino in varie parti del corpo. Il cadavere era riverso a terra, tra la porta della cucina e quella del salotto. E così avrebbe detto di averlo trovato il figlio, un 52enne, disoccupato che da un pò di tempo era tornato a vivere con la madre. 

Disposta l'autopsia

Il pm scaligero Maria Federica Ormanni, ha conferito l'incarico per l'autopsia sul corpo di Maria Spadini. L'esame autoptico verrà eseguito nel pomeriggio o al più tardi domani mattina. Nelle prossime ore è attesa anche l'udienza di convalida davanti al gip. Nel frattempo proseguono gli accertamenti del Nucleo Investigativo di Verona nella casa e in particolare utili saranno gli esami dattiloscopici e biologici che faranno il Ris anche sugli abiti dell'uomo.

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA