In 760 sul campo da calcio per ricordare il capitano Damiano Zugno

Sabato 6 Giugno 2020 di Redazione Web
La squadra di Damiano Zugno

SCORZE' - Erano in 760 stamattina, sabato 6 giugno, le persone arrivate al campoa da calcio di Scorzé per dare l'ultimo saluto a Damiano Zugno nella messa di suffragio organizzata dopo la scomparsa del giovane, avvenuta lo scorso 20 aprile, a neppure 32 anni, per un male incurabile. Un abbraccio collettivo a cui hanno preso parte amici, i colleghi dell’istituto Galilei di Treviso, i suoi studenti e i compagni di squadra delle squadre dove Zugno ha militato.

“Eri la guida autorevole, competente ed entusiasta dei tuoi ragazzi - è stato il ricordo dell’istituto - affascinati dal tuo spirito sportivo. Un prof che li aiutava a vivere gli insuccessi come un momento di crescita”. Zugno, per tutti semplicemente "Il Capitano" amava lo studio della storia e il calcio, professore ed ex professionista di calcio per aver giocato col Mantova in serie B e successivamente in diverse compagini del Veneto fino a pochi giorni della sua scomparsa, si è sparsa in un battibaleno tra l’incredulità soprattutto dei giovani e degli allenatori che gli erano stati vicini. Allora, in piena epidemia Covid 19, la sepoltura di Zugno, era avvenuta in forma strettamente privata nel piccolo cimitero di Rio San Martino.

Stamattina tutti hanno potuto salutarlo e ricordarlo.

Ultimo aggiornamento: 20:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA