Zaccariotto: «Io fraintesa, volevo solo aprire un dibattito sulla chemio»

PER APPROFONDIRE: assessore, chemio, polemica, post, zaccariotto
Zaccariotto: «Io fraintesa, volevo solo aprire un dibattito sulla chemio»
VENEZIA - «Mi dispiace per i fraintendimenti, la 'condivisione' non è stata asettica o favorevole, ma preceduta da una domanda che aveva semplicemente il fine di aprire un dibattito su delle 'informazioni' che circolano in rete, in particolari in temi di così grande sensibilità». Così oggi su Fb l'assessore veneziana ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto replica dopo essere stata 'travolta' sul social  per la pubblicazione di un post sulla validità o meno della chemioterapia. Un fatto che ha urtato la suscettibilità di molti specialmente perché è giunto dopo la pubblicazione della sentenza di condanna di due genitori che hanno rifiutato la chemio per la figlia malata e poi morta.

VOTA IL SONDAGGIO CLICCANDO  qui 

Di fatto Zaccariotto si è limitata a pubblicare un post che affermava «La chemioterapia non funziona, arriva la conferma dell'Oms» cui aveva aggiunto «...vero o...». Immediate le repliche di quanti indicavano come bufala (e pare lo sia) il post pubblicato, quindi di quanti criticavano il solo mettere in dubbio la cosa e poi altri che rimandavano a studi dell'Oms accreditati, pubblici e facilmente reperibili.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 15 Settembre 2019, 12:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Zaccariotto: «Io fraintesa, volevo solo aprire un dibattito sulla chemio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2019-09-19 22:58:56
A volte ritornano... Ciclicamente c'è chi apre bocca per dare aria ai denti.... Io sono ancora a questo mondo perché la famigerata chemio mi ha permesso di andare in remissione da una recidiva di leucemia linfoblastica acuta e successivamente mi ha preparata al trapianto di cellule staminali da donatore non familiare in dicembre compirò 15 anni di nuova vita ho visto crescere i miei gemelli che all'epoca avevano 7 anni (avevano 3 anni quando è stata fatta la prima diagnosi) adesso sono all'università e sono il mio orgoglio. Ho lottato per me stessa e per loro... E quando sento questi pro e contro chemio mi ribolle il sangue chr non è neanche il mio ma quello del mio donatore a cui voglio un bene enorme.... Invece di aprir bocca per sparare cavolate pensate di diventare quell'uno su centomila (è la possibilità che un paziente ha di trovare un donatore da banca) e restando a sto mondo salvare una persona con patologie o tumori del sangue. Fatelo vi farà sentire delle persone migliori
2019-09-16 17:05:40
è come la terra piatta non è sicuramente un toccasana ma è la cura meno peggio che c'è o vogliamo credere ai ciarlatani tuipo quel giornalista che è in tv 24 ore su 24 e non dice cose sbagliate(dice le cose che qualsiasi medico di buon senso dice sulle diete e sullo stile di vita)ma sbaglia quando dice che bevendo i suoi intrugli ,per altro costosissimi,si guarisce dal tumore dall'alzaimerdalla sclerosi multipla e da una seire infinita di malattie:dice si può guarire dal diabete mellito!dico io basta seguire una dieta corretta e a meno che le isole di langerhans non siano compromese il diabete sparisce...d'altronde è una vanna marchi meno spregiudicato...
2019-09-16 00:14:07
inevitabile qualche perplessità su questa cura ufficiale molto costosa e dai risultati non sempre positivi, per non parlare dei pesanti effetti collaterali, che i luminari ci illuminino con dati comprensibili in modo che i pazienti siano informati.
2019-09-16 13:34:15
vorrebbe essere più chiaro circa le sue perplessità?
2019-10-02 20:08:01
ne parlano bene solo i sopravvissuti, mentre per molti non è stato così, se nemmeno di fronte a questa evidenza non viene qualche dubbio si può credere a qualunque cosa, sarebbe bello vedere dei dati sui malati che hanno seguito questa cura