Lavoro, l'Andiamo a Villach cerca baristi, receptionist e cuochi Busta paga e mansioni

Domenica 8 Maggio 2022 di Davide De Bortoli
Il Wellcum di Villach in Austria
3

Anche la casa del sesso cerca personale e non riesce a trovarlo. A mancare, però, non sono le belle di giorno ma piuttosto baristi, receptionist, cuochi. Introvabili. Anche un lavoro in mezzo a tante belle donne, quindi, non riesce a far arrivare una pioggia di curriculum. A lanciare un appello per assumere dipendenti è Cristiano Fabris, originario di San Donà di Piave, che sta rilanciando l’Andiamo di Villach. Dal 2018 Fabris si è traferito in Austria dove la prostituzione è legale, già amministratore del Wellcum, una delle strutture più grandi d’Europa a pochi minuti da Tarvisio. Dall’acquisizione dell’Andiamo, lo scorso anno, Fabris ha raddoppiato gli impegni, e ora dedica tutte le sue energie al rilancio del “centro benessere per uomini” rinnovato. Ma a mancare all’appello sono i dipendenti necessari per far marciare la struttura. «Dopo le chiusure dovute all’emergenza sanitaria e una ristrutturazione complessiva dell’ambiente siamo pronti a riaprire l’Andiamo il 28 maggio – spiega Fabris- siamo alla ricerca di quindici persone tra addetti alla reception, baristi e cuochi. I dipendenti assunti per l’apertura sono già quindici, ma ci servirebbero dalle cinque alle sette in più persone per avviare bene le stagione, gli altri verrebbero assunti prima di luglio».

STIPENDIO E RUOLI RICERCATI

La retribuzione e il trattamento sono in linea con quanto prevedono le leggi austriache. «Siamo in regola con tutto – precisa Fabris - il compenso naturalmente varia in base alle competenze. Si percepiscono quattordici mensilità, partendo da 1.500 euro a mese netti. Lo stipendio di un addetto all’ingresso va dai 1.500 ai 1.700 euro, si occupa di dare informazioni telefoniche quando chiamano i clienti, e dell’accoglienza degli stessi, spiegare come funzione l’ingresso giornaliero, fornire l’accappatoio, le ciabatte, l’asciugamano, il braccialetto, incassare il costo delle consumazioni extra. Oltre a queste mansioni svolge la classica assistenza ai clienti simile a quella di un hotel. Serve conoscere l’italiano, l’inglese e il tedesco. Per un barista si va dai 1.500 ai 1.600 euro in base all’esperienza e c’è anche un premio-produzione in funzione delle consumazioni e le capacità professionali, per cui con la provvigione si può arrivare a 2.200 o 2.300 in modo abbastanza costante. Un cuoco guadagna in media dai 2.000 ai 2.400 euro, per il capo-cucina si arriva a 3.000. Si lavora di più chiaramente venerdì, sabato e domenica. Si tratta di contratti da quaranta-quarantadue ore settimanali, due giorni liberi alla settimana e un mese di ferie l’anno. Per un dipendente è un mezzo paradiso».

Ma non è strano che con queste retribuzioni e ottime condizioni di lavoro non si trovi personale nel locale dei sogni? «Non si trovano dipendenti perché tra le conseguenze della pandemia la maggior parte dei cuochi o chi lavorava in cucina nel frattempo ha cambiato lavoro. Tanti giovani non hanno voglia di lavorare, qualcuno non vuole trasferirsi. Ma ancora c’è chi ha famiglia, per cui la moglie non è d’accordo che si impegno in questo settore. Le donne, inoltre, non accettano di buon grado di lavorare in questo ambiente. Anche nei locali “normali” si fa fatica a trovare dipendenti, figurarsi in un posto come questo, dove sembra che ci sia il demonio mentre offriamo un lavoro più che dignitoso». 

L’Andiamo è considerato un centro benessere? «È un sauna-club – spiega – o si può definire anche un Fkk-club, ossia un club che si occupa di “cultura del corpo libero”. Stiamo facendo il possibile per rilanciarlo, con un investendo di quello che in passato è stato un club storico della zona, molto conosciuto in Italia. La formula a cui stiamo puntando è una chiave più spinta con la possibilità di fare sesso in pubblico, come ospiti saranno ammesse anche le coppie. Si trasformerà in un club 2.0. Stiamo pensando anche di realizzare un hotel, i lavori dovrebbero iniziare a fine anno». 

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci