Venicemarathon: gruppo di testa sbaglia percorso e torna indietro. E dopo 22 anni vince l'azzurro Faniel

Gruppo di testa sbaglia percorso e torna indietro. E dopo 22 anni vince l'azzurro Faniel
VENEZIA - Clamoroso errore di percorso stamane alla Venicemarathon per il gruppo di sei atleti africani che stava guidando la corsa. Poco prima di entrare a Mestre, a un ora e 15' di gara, hanno sbagliato tracciato, e sono stati costretti a tornare indietro. I sei atleti hanno dovuto ripercorre al contrario diverse centinaia di metri, mentre salivano erroneamente verso il cavalcavia di Mestre, "inseguiti" dalle moto dell'organizzazione. L'errore è stato dovuto al fatto che i sei battistrada hanno infilato una pista ciclabile, anziché proseguire lungo il tracciato segnato. Sono stati nel frattempo sopravanzati dai primi inseguitori, perdendo un paio di minuti. Arriveranno al traguardo correndo così ben oltre i canonici 42,195 km.
 


LA VITTORIA ALL'AZZURRO FANIEL
Un azzurro torna a vincere la maratona di Venezia, dopo 22 anni: sul traguando di Piazza San Marco trionfa Eyob Faniel, origini eritree, atleta azzurro portacolori del "Venicemarathon Club" (al centro nella foto), che ha chiuso in un ora 12'16, davanti all'eritreo Mohammed Mussa (2 ore 15«14), e al marocchino Tarik Bamaarouf (2 ore 16»40). Faniel ha abbassato il proprio primato sui 42,195 km di oltre tre minuti. Determinante per la vittoria di Faniel è stato il clamoroso errore compiuto intorno ai 30 km di gara dal gruppo di testa. L'ultima vittoria azzurra nella Venicemarathon risaliva al 1995, con Danilo Goffi.




 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 22 Ottobre 2017, 12:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venicemarathon: gruppo di testa sbaglia percorso e torna indietro. E dopo 22 anni vince l'azzurro Faniel
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2017-10-23 16:03:33
La solita organizzazione a dir poco approssimativa della Venice Marathon. Una maratona che in oltre 30 anni non ha saputo migliorarsi ma ha solo e sempre sfruttato il nome della città. Ma come è pensabile che l'errore sia dei corridori, loro debbono correre e basta, non è mica una gara di orientering, è l'organizzazione che deve garantire la chiarezza del percorso da seguire. Ma d'altronde di chi è figlia la maratona ? Del solito politico riciclato (Rosa Salva) amministratore delle più svariate, inutili e fallimentari partecipate del Comune di Venezia, ex assessore allo sport delle giunte rosse (ma erano rosse?) che hanno sfasciato Venezia.... Forse quei poveri atleti debbono solo ringraziare di aver sbagliato percorso e di non essere finiti in laguna o sotto un Tir...con tali organizzatori...
2017-10-23 13:41:25
io mi chiedo come hanno fatto a sbagliare strada. non c'era la staffetta ufficiale?
2017-10-23 13:26:55
Va bene, nello sport bisogna essere sportivi: onore al vincitore. Azzurro, insomma... Diciamo che anche questo è un modo per abituarci all'idea.
2017-10-23 09:56:50
HAHAHAHA si sono orientati verso la mecca?!...
2017-10-23 08:19:36
italiani? AAAAAAA