Vivaldi Festival: premio a Cecilia Bartoli per aver valorizzato l'opera del "prete rosso"

Sabato 23 Ottobre 2021
Vivaldi Festival, la premiazione del mezzosoprano Cecilia Bartoli nella basilica dei Frari

VENEZIA - Concerto evento ieri sera, 22 ottobre, a conclusione della prima edizione del Vivaldi Festival, la manifestazione ideata e diretta da Enrico Castiglione, regista e direttore artistico, in omaggio ad Antonio Vivaldi in occasione dei 1600 anni dalla fondazione di Venezia, dopo aver offerto per un mese un’intensa serie di concerti ed eventi nei luoghi più importanti di Venezia. Nella Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, si è svolta la cerimonia di consegna del Premio “Vivaldi d’Oro”, istituito per rendere omaggio ad una personalità del mondo della musica che abbia valorizzato la figura e l’opera del “prete rosso”, come Vivaldi veniva chiamato per via della sua folta chioma rossa, ad una delle star più acclamate, il celebre mezzosoprano Cecilia Bartoli, arrivata a Venezia direttamente da Salisburgo. A consegnare il Premio il maestro Enrico Castiglione, che nel leggere la motivazione ha sottolineato l’eccezionale “sensibilità vivaldiana” della cantante italiana che da anni vive in Svizzera.

La cerimonia

Alla cerimonia è seguita una rara esecuzione dell’Estro armonico di Antonio Vivaldi con l’Orchestra Canova diretta da Enrico Saverio Pagano, con l’orchestra raddoppiata e disposta in alto nelle due contrapposte cantorie di fronte all’altare maggiore, in perfetto stile barocco, ricreando quell’antico effetto stereofonico naturale che già era stato sperimentato ed inventato nel 1700. Un’occasione più unica che rara per ascoltare la musica senza tempo di Vivaldi esattamente come lui l’aveva concepita.

Nella stanza della Callas

Quella di Cecilia Bartoli a Venezia è una presenza rarissima, dato che il celebre mezzosoprano non canta spesso in Italia, da dove manca da molti anni. Nella città della Serenissima ha alloggiato all’Hotel Danieli nella suite dedicata a Maria Callas, che qui conobbe Aristotele Onassis durante un ballo organizzato da Wally Toscanini.

Vivaldi Festival

Fondato dal regista e direttore artistico Enrico Castiglione, con il supporto della Regione del Veneto e il patrocinio del Comune di Venezia, nonché manifestazione ufficiale delle Celebrazioni Venezia 1600, il Vivaldi festival è nato con la volontà di creare a Venezia un appuntamento annuale che offra la riscoperta del patrimonio musicale di Antonio Vivaldi, dalla musica concertistica più celebre a quella operistica ancora quasi del tutto sconosciuta. Tra gli artisti che hanno preso parte a questa prima edizione Vivica Genaux, Sonia Prina, Maristella Patuzzi, Gemma Bertagnolli, I Sonatori de la Gioiosa Marca, Roberto Zarpellon, Francesco Fanna, Uto Ughi, I Solisti Veneti, Lucio Degani, Fabio Biondi e l’Europa Galante, Francesca Lombardi Mazzulli, Dorothee Oberlinger, Roberto Favero, Ivano Zamenghi e numerosi altri gruppi di musica antica e barocca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA