Violentata nel giardino della discoteca: «È stato un giovane dell'Est»

PER APPROFONDIRE: discoteca, marghera, violenza sessuale
Sabato notte in discoteca (foto di repertorio)
MARGHERA - Una ragazza 18enne ha denunciato di essere stata violentata nella notte di sabato scorso, 18 maggio, da un giovane che la stessa vittima ha descritto come dell'Est Europa. Il fatto sarebbe avvenuto negli spazi a disposizione di una discoteca di Marghera, il Molo 5.

Secondo quanto riferisce la polizia, la giovane è stata aggredita sessualmente in un giardino che fa da appendice alle sale e alla zona bar. Dopo la violenza la ragazza è andata a casa riferendo ai genitori l'accaduto. Questi ultimi l'hanno portata in ospedale dove i medici hanno riscontrato la violenza e informato gli investigatori. Gli agenti hanno raccolto le dichiarazioni della 20enne nel nosocomio; quindi sono andati in discoteca per ispezionare i luoghi, ricostruire la dinamica dei fatti e prelevare le immagini delle telecamere di sorveglianza. La giovane, che era in stato di choc, sarà risentita nuovamente dagli uomini della Squadra mobile mentre le indagini sono tutt'ora in corso per individuare il responsabile.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Maggio 2019, 10:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Violentata nel giardino della discoteca: «È stato un giovane dell'Est»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 78 commenti presenti
2019-05-21 13:46:55
"Il fatto sarebbe avvenuto negli spazi a disposizione di una discoteca"... Se i proprietari del locale avessero avuto delle guardie di controllo certamente non sarebbe successo. Purtroppo le tante spese impediscono le assunzioni di personale, ma un cartello all'entrata rivolto alla clientela in cui spiega che ci sono dei vigilanti senza stipendi e il buon senso da parte sia dei clienti che dei gestori con un piccolo contributo probabilmente certe miserabili violenze si possono evitare.
2019-05-20 23:54:52
E quando lo avete preso ci sara qualche Magistrato pronto a liberarlo
2019-05-20 20:35:15
Purtroppo alcune zone di Mestre e Marghera non sono più come una volta dove si circolava liberamente. I rischi che correva una donna erano soltanto quelli di incontrare dei ragazzi che volevano rimorchiarle. Le cause di questo degrado sociale sono molteplici. In primis leggi buonista che premiano i delinquenti seguite da magistrati che trovano migliaia di attenuanti ed una immigrazione incontrollata che ha aperto le porte a culture dove le donne sono considerate esseri inferiori.
2019-05-20 17:00:05
Sarà arrivato anche questo con i gommoni dalla Libia?
2019-05-20 19:11:50
Probabilmente no, e allora???