Venerdì 22 Novembre 2019, 09:23

​«Sì a Mose e legge speciale». Il voto unanime su Venezia

PER APPROFONDIRE: acqua alta, legge speciale, mose, venezia
​​«Sì a Mose e legge speciale». Il voto unanime su Venezia

di Angela Pederiva

VENEZIA - Ci voleva l'acqua alta per far salire sulla stessa barca le mille e litigiose anime del Parlamento. Con il voto di ieri al Senato, dopo quello di martedì alla Camera, si è completata l'approvazione trasversale delle tre mozioni che impegnano il Governo ad adoperarsi a favore di Venezia, attraverso l'ultimazione del Mose e il rifinanziamento della legge speciale. Un solo astenuto a Palazzo Madama e tre contrari a Montecitorio (fra cui le ex pentastellate venete Silvia Benedetti e Sara Cunial), per il resto tutti favorevoli. A differenza della Camera, dov'era passata la mozione unitaria Pellicani (Pd)-Brunetta (Fi), al Senato sono stati mantenuti separati i documenti dell'opposizione e della maggioranza, con l'accordo però di sostenerli reciprocamente. Così la Bernini (Fi) è stata licenziata all'unanimità con 207 voti a favore e la Ferrazzi (Pd) ha ottenuto 208 sì e un'astensione.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
​«Sì a Mose e legge speciale». Il voto unanime su Venezia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-11-23 22:40:59
Forse i politici attuali sono in buona fede e non sanno che stanno accelerando un qualcosa che non funzionerà mai...
2019-11-24 13:01:42
I politici. NON sanno. Leggono 4 righe riassuntiva e decidono. Via Venezia dall'italia.
2019-11-23 22:39:21
@Amburgo...spero che il suo commento sia sarcastico.....
2019-11-22 20:59:05
tanto il mosè non funzionerà mai, è stato progettato proprio per questo, per non funzionare affatto e costare una follia, come l'alitalia
2019-11-22 12:02:03
Viene da chiedersi: il Mose sarà completato entro i tempi prestabiliti? Io ne sono convinto. Basta che al Governo resti il M5S e l’Avv. Giuseppe Conte. Lo dico perché ho piena fiducia del Presidente del Consiglio in carica e del M5S.