Lunedì 15 Luglio 2019, 10:31

Venezia. Si allena per la regata: gondola affondata da taxi e lancioni. Onde altissme

PER APPROFONDIRE: affondata, gondola, onde, venezia
​Venezia. Si allena per la regata: gondola affondata da taxi e lancioni. Onde altissme

di Michele Fullin

VENEZIA - E se si cominciasse tutti a gridare Basta? Il predominio delle barche da lavoro nei canali della città e in laguna non sta solo fisicamente distruggendo Venezia e le isole, ma sta anche mettendo a dura prova la sopravvivenza dei suoi abitanti. È proprio in nome delle corse ad ogni costo da e per l'aeroporto e Murano che ieri alle 10 in canale delle Navi una gondola si è rovesciata con il suo giovane occupante che si stava allenando in vista di una regata. Onde alte anche un metro e mezzo tra la Certosa e l'Arsenale, provenienti da tutte le parti, nessun rispetto per le barche più piccole e per quelle a remi, che vengono viste solo come un disturbo alla folle corsa di taxi, lance tipo taxi di alberghi e vetrerie e lancioni granturismo. E con colpevole assenza di controlli da parte delle istituzioni, le quali sanno benissimo che lì è terra di nessuno e mai una barca fa rispettare i limiti di
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venezia. Si allena per la regata: gondola affondata da taxi e lancioni. Onde altissme
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2019-07-16 20:38:17
Il fatto è che le barche non devono correre. A meno che il lavoro non giustifichi tutto. Quindi camion a 100 all’ora nei centri abitati. Stiamo lavorando, che diamine!
2019-07-15 18:07:50
A occhio Mik fa il motoscafista e se è così avete gia capito che rispetto ha per i limiti di velocità. Tra l’altro dietro le bricole le onde arrivano tanto al di qua. Non se ne può più di questa gente.
2019-07-16 08:12:26
Paparoto,niente di più sbagliato,non sono motoscafista e detesto chi corre cone lebarche senza rispettare i limiti del regolamento interno lagunare ( leggi quello che ho scritto contro il padre della bambina morta contro la bricola).Riguardo la gondola al contrario di come la pensate voi,il regatante deve andare dove non ci sono barche che corrono,per lavoro o per diporto,vuole attraversare per andare alle Vignole da Tony a bere e mangiare altro che allenamento,tutti quelli della Querini alla domenica mattina hanno questo appuntamento.Io non ne posso più di voi.
2019-07-15 16:31:42
Venezia e la sua laguna, patrimonio mondiale dell'Unesco, dovrebbero essere salvaguardate con norme ferree, a tutela del delicato ecosistema in cui si trovano. In laguna e per i rii dovrebbero essere ammesse solamente barche a remi o a propulsione elettrica, a fondo piatto come nell'antichità, o con chiglie appositamente studiate per non provocare moto ondoso. E per quanto riguarda la parte emersa, le fondamente, le calli, le salizade e i campi, numero chiuso. Il turismo di massa sta distruggendo la città antica, sottoposta a uno stress intollerabile, oltre a mettere in fuga i suoi abitanti, senza più negozi di vicinato e uffici, ridotti al ruolo di comparse, anzi neppure quello, dal momento che i turisti che arrivano a frotte da Mestre scambiano per veneziani i bangla che vendono souvenir.
2019-07-15 13:30:43
Non mi risulta che nessuno faccia, a Brugnaro la domada da centomila dollari: perche' ormai da anni hai fatto in modo che i vigili non girino piu' per il centro storico e per i canali?