Adesso basta! Città sotto assedio
folle di turisti sempre più maleducati
Foto choc: giù i pantaloni a S. Marco

PER APPROFONDIRE: degrado, turisti, venezia
Adesso basta! Città sotto assedio
folle di turisti sempre più maleducati
Foto choc: giù i pantaloni a S. Marco

di Paolo Navarro Dina

VENEZIA - L’oltraggio non ha limiti. E Venezia ne fa le spese. Ed è ormai una lotta impari contro la maleducazione, l’uso sfrontato e indiscriminato di una città "unica al mondo" con presenze turistiche da "calata di lanzichenecchi": 34 milioni di visitatori. Venezia sempre più in ginocchio di fronte ad un turismo sbracato che non dà respiro. E non c’è solo la gentildonna che si va accucciando per fare i bisogni sul Molo, a due passi da San Marco e dal blasonato Albergo Danieli, immortalata da un gondoliere incredulo di quanto stava accadendo davanti ai suoi occhi. Ma c’è di più e altro. 
 
 

Cambiare completamente mentalità. Ne è convinto il rettore di Cà Foscari, Michele Bugliesi. Tra le soluzioni diminuire gli accessi del 30 per cento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 21 Agosto 2016, 08:57






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Adesso basta! Città sotto assedio
folle di turisti sempre più maleducati
Foto choc: giù i pantaloni a S. Marco
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 112 commenti presenti
2016-08-23 14:54:59
A Venezia una volta c'era l'Arsenale: la più grande struttura industriale d'Europa fino al 1500. Ora c'è solo un'industria: "l'industria dello spiumaggio del pollo di passaggio". Io assolvo la signora che ci espone il bel lato B. La donna ha l'uretra più corta dell'uomo ed è "priva dell'idrante". Se le scappava le scappava e allora ... se non vuole farsi spiumare da un barista (magari due euro per una finta acqua minerale naturale del rubinetto!) si accomoda dove si trova altrimenti se la fa sotto. Anni fa portai una comitiva di allievi in gita a Milano al museo della scienza e della tecnica. Davanti al castello sforzesco abbiamo parcheggiato il pulman...dietro al pulman appena parcheggiato una signora si era calata le braghe e si stava accomodando...tutti hanno fatto finta di non vedere. Io direi agli osti, albergatori e bedandbreakfestisti di vergognarsi a praticare prezzi da satrapi orientali. Non parliamo poi dei gestori di bettole anche di infimo ordine che si credono degni emuli di Arrigo Cipriani. Se uno arriva con lo zaino pieno di cibarie e se le mangia sui scalini di qualche chiesa o monumento...loro ne sono la causa con la loro esosità! Che si ridimensionino e allora non ci saranno saccopelisti e paninari in giro!
2016-08-23 09:15:47
Facile fare questo reportage ad agosto.....piuttosto perché non paragonarlo all'agosto di qualche anno fa? Lo faccio io....agosto 2014, non si poteva passare sui ponti...nessuno escluso...tutti pieni ai lati di venditori ambulanti....agosto 2016 ambulanti pochissimi e ponti liberi......agosto 2014 piazza s.marco piena di zingari a chiedere elemosina....agosto 2016...di domenica, di zingari a p.zza s. marco nemmeno l'ombra!!!! Che peccato vedere i giornali essere così faziosi e tirare le volate agli esponenti di una certa casta politica....ma evidentemente i veneti e la stragrande maggioranza dei veneziani non si faranno abbindolare, ne è stata la riprova la farneticante presa di posizione dei giornali del nord-est durante la campagna elettorale delle elezioni regionali del 2015 a favore del candidato Moretti....avete visto tutti come è finita!!!! ps se qualcuno vuole replicare, libero di farlo, ma lo informo che non sono leghista....gli risparmio la figuraccia!!!!!!
2016-08-22 15:46:57
fare pipì in piazzole autostradali è stato depenalizzato come reato ma è passibile di multa fino a €10.000.A Venezia basterebbero avvisi comportamentali con sanzione specificata in tutta la città e maggiore sorveglianza come per lo "sporco" dei cani e gatti. Per l'affluenza turistica necessiterebbe una tassa d'ingresso pro capite come già esistente all'estero da utilizzare per la conservazione della città perchè entrare in Venezia è come accedere a un grande Museo unico al mondo. Giovanni
2016-08-22 14:34:02
si però se osservi bene:"capelli biondi, carnagione più che bianca, guance sode" mi sembra di conoscerla.....sicuramente é.....dell'Est Europeo quello di tantissimi "morti di fame" che però non disdegnano di andare in vacanza all'estero a tutti i costi. Bisogna istituzionalizzare le prenotazioni per venire a Venezia.
2016-08-22 09:47:40
Come succede a Monaco di Baviera Alla festa ottobrina della birra gli "ubriachi ineducati" la fanno fuori dalle toilette chimiche. È' inutile pensare di arginare il problema con maree di toilettes sparse in città ci sarà sempre chi si lamenta di non averla disponibile comoda come fosse il vaso da notte di buona memoria, vaso che probabilmente viene normalmente utilizzato dai turisti ineducati anche a casa loro. Educazione ! Ado