Venezia, Daspo urbano a chi sporca. Multe fino a 500 euro, bar-sentinelle

Giovedì 16 Maggio 2019
foto di repertorio
17
VENEZIA - Chiunque a Venezia «sporca in qualsiasi modo luoghi pubblici» dovrà pagare una sanzione amministrativa da 25 euro a 500 euro», e chi non rispetterà il decoro della città potrà incorrere in pesanti sanzioni, fino al Daspo urbano. È una delle misure divenute ora effettive con il nuovo regolamento di polizia urbana, approvato oggi dal Consiglio comunale a larga maggioranza.  

Norme sulla pulizia e sul decoro che dovranno far rispettare ai propri clienti anche bar, ristoranti e locali concessionari di aree pubbliche, tenuti a mantenere costantemente puliti i plateatici. Per costoro c'è inoltre l'obbligo del servizio di raccolta differenziata per un raggio di 100 metri lineari dall'ingresso dell'attività. Piatti e bicchieri di plastica dovranno essere poi "brandizzati" entro un anno dall'entrata in vigore del regolamento, per renderli riconoscibili in caso di abbandono. 
Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 09:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA