Martedì 21 Maggio 2019, 23:09

Canali, operazione pulizia: scavi da 3 milioni per navigare 20 rii

PER APPROFONDIRE: brugnaro, canali, porto, rii, venezia
Il sindaco Luigi Brugnaro

di Michele Fullin

VENEZIA Una città come Venezia, che con l’acqua vive in simbiosi continua, deve anche poter garantire la fruibilità delle sue “strade”. È questo un tasto che il sindaco Luigi Brugnaro pigia ad ogni occasione pubblica. Da un lato certamente c’è l’appoggio all’attività del porto e al mantenimento dell’accessibilità nautica per le navi. Dall’altro c’è anche la fruibilità minima per i cittadini e soprattutto per i servizi di emergenza. L’occasione per rilanciare il piano di investimenti sullo scavo dei rii è stata data dal convegno “ConVivere il mare Adriatico”, che si è tenuto ieri mattina al Porto. «Noi adesso vogliamo portare il mercato ittico al Tronchetto - ha detto, illustrando il progetto di trasferimento al pieno terra dell’ex centro logistico - E stiamo lavorando perché i fondali possano essere adeguati per le navi che devono passare. Ma anche per quanto riguarda i canali più piccoli, quelli interni alla città, c’è lo stesso problema. In caso di bassa marea a volte non arrivano le ambulanze fino alle case della gente che lì vive e in quel momento ha bisogno di soccorso».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Canali, operazione pulizia: scavi da 3 milioni per navigare 20 rii
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-05-24 08:58:40
fate scavare gratis i balordi che infestano le città!!! Lavori forzati per tutti!!!
2019-05-22 15:03:01
Ottimo, aggiungerei di adoperare si fa per dire "maestranze" di rom, centri sociali e tanti diversamente colorati col telefonino... che almeno si guadagnino un pezzo di pane onestamente, altro non ho da aggiunge, ah si, lo so che i sinistri storcerebbero il naso, non sono più abituati ad avere i calli sulle mani.
2019-05-22 14:44:49
Sicuramente il fango (e altro) nei canali e' un problema. Ma e' il minimo dei problemi a Venezia. Che ce ne facciamo delle ambulanze se non ci sono piu' residenti per le politiche sbagliate adottate? Per portar via le ultime mummie rimaste? Cambiate politica e fate risorgere l'antico splendore di Venezia e l'antico salotto veneziano! Il male non si cura dalla coda!
2019-05-22 15:35:25
Goldoni, i residenti ci sono eccome, sempre meno, ma sempre più anziani e suscettibili di interventi del 118, che, se non arriva per colpa del mancato scavo dei rii, configura il reato di omicidio!
2019-05-22 18:09:27
Grazie per avermi dato della mummia... Pulire i canali non è l'ultima ma la prima cosa da fare. Venezia è credo l'unica città anfibia, e come una testuggine ha bisogno sia di acqua che di aria. Gli antichi lo sapevano bene ma da tanto, troppo tempo, chi l'amministra lo ignora, comportandosi con lei come se fosse una qualunque città di terraferma.