Lunedì 21 Gennaio 2019, 10:59

Banda di 12 minorenni pesta un gruppo di quattro universitari

PER APPROFONDIRE: baby gang, pestaggio, venezia
Banda di 12 minorenni pesta un gruppo di quattro universitari

di Michele Fullin

VENEZIA - Il nocciolo duro della banda di delinquenti minorenni protagonisti di quattro pestaggi in quattro giorni è stato alla fine individuato, ma le violenze non sono cessate. La scorsa notte, a San Basilio, si è ripetuto il copione che è diventato tristemente noto in questi giorni: aggressione gratuita, pestaggio e fuga. Una dozzina di giovani, di età presumibilmente compresa tra i 14 e i 15 anni, ha aggredito un gruppetto di quattro ragazzi, forse universitari, senza alcuna ragione a suon di pugni e calci. È stata una sonora pestata, visto gli aggrediti sono stati portati al pronto soccorso dopo l'intervento della polizia e due di questi hanno riportato traumi giudicati guaribili in via provvisoria con 30 giorni di prognosi, con tanto di fratture alla mascella. Sono stati dimessi, ma dovranno tornare per una visita dal chirurgo per verificare se la situazione necessiti di un intervento.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Banda di 12 minorenni pesta un gruppo di quattro universitari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-01-22 12:11:16
Fratelli d’Italia entra ufficialmente a far parte della giunta comunale di Venezia. A darne l’annuncio sono stati Giorgia Meloni e il sindaco Luigi Brugnaro, in una conferenza stampa a Ca’ Farsetti, sede del Comune, in cui è stato formalizzato l’ingresso dell’assessore alla Sicurezza, Giorgio D’Este, in FdI. Si tratta di un passo che, come è stato sottolineato, guarda anche alle comunali del 2020, con il sostegno alla ricandidatura di Brugnaro alla guida della città. «Siamo fieri di annunciare che Fratelli d’Italia farà parte della maggioranza che sostiene Brugnaro nella sua candidatura a sindaco di Venezia. Ci legano molte visioni su tanti temi, le questioni economiche e impresa italiana», ha spiegato Meloni, soffermandosi su alcuni di questi temi anche con una lettura in chiave nazionale. «I distretti produttivi del Nord sono stati traditi dai provvedimenti del governo, traditi da una manovra che fa aumentare le tasse, che costringe imprenditori a licenziare per il decreto di dignità, per investire miliardi di euro per produrre assistenzialismo che non risolverà il problema del lavoro, che non risolverà il problema di povertà ma che serve solo a comprare i voti della gente», ha detto la leader di FdI. Lo stesso Brugnaro ha parlato di «un accordo politico più forte con Fratelli D’Italia». «Giorgia è una leader politica di grande spessore, io invece sono un civico, mi ricandiderò. Venezia si propone come un luogo dove il centrodestra riesca a tornare a governare il Paese con azioni politiche ed economiche che vedano l’impresa, il lavoro e la creazione del lavoro come un tema importante», ha spiegato il primo cittadino veneziano, soffermandosi a sua volta su temi di carattere nazionale, come lavoro e immigrazione. «Il lavoro non si crea con i decreti, ma con imprenditori e rischio. La sicurezza e la giustizia sono quelle informazioni forti che servono a far andare avanti il lavoro. Il blocco navale al largo delle coste libiche serve a salvare vite umane, bisogna dividere chi ha diritto, cioè rifugiati, da quelli che sono migranti economici, persone che cercano un miglioramento del proprio benessere, legittimamente, ma noi oggi qui non possiamo garantire questo», ha ricordato Brugnaro. Ma il sindaco di Venezia si è voluto soffermare anche su riflessioni di carattere più prettamente politico sul futuro di FdI, sottolineando che «per come sta andando adesso Fratelli d’Italia può avere risultati anche molto più ambiziosi». «Questo dipenderà da quanto i cittadini riusciranno a comprendere che ci sono persone bravissime a parlare e promettere, ma poco capaci di fare i fatti», ha chiarito Brugnaro, aggiungendo poi che «siccome io sono fiducioso che i cittadini, i giovani soprattutto, prima o poi riusciranno a vedere la differenza tra il falso e il vero, credo che le proposte di Fratelli d’Italia, anche insieme alle nostre a livello nazionale, possano essere comprese». NE SONO CONTENTO.
2019-01-22 10:54:42
Si puo' anche togliere l'affidamento ai genitori visto che sono dodicenni.
2019-01-21 23:56:57
E' così difficile arrestarli? Mi sembra impossibile non si riesca a prendere una banda di minori. Sarà meglio che gli ultimi veneziani rimasti se ne vadano e lascino il posto ai turisti.
2019-01-21 20:48:41
Ri-scommettiamo? Ri-vittoria!
2019-01-21 20:41:27
Con tutta l'acqua che c'e' a Venezia.......