«Da anni tutti i soldi dirottati sul Mose, per salvare le case zero»

Burano sommersa
BURANO (VENEZIA) - «Brugnaro e Zaia hanno fatto passerella, ma non hanno risposto alla domanda esplicita degli isolani. Da quando i fondi della legge speciale sono stati incanalati al Consorzio e al Mose si sono interrotte le creazioni delle vasche che, oggi, hanno salvato qualche isolato. Occorre quindi ripristinare quegli aiuti che permettano di mettere in sicurezza le case e a nulla serve il regalo di un frigorifero nuovo». Lo dice il presidente delle Municipalità di Venezia, Murano e Burano Giovanni Andrea Martini facendo riferimento in particolare alla situazione sull'isola di Burano. «Da Burano - spiega Martini - si leva un grido di dolore. L'acqua è entrata nelle case e nelle case la zona giorno è quasi sempre al piano terra. L'acqua entrava dalle porte e filtrava dai muri. Quasi tutti hanno salvato gli elettrodomestici, ma il resto?».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 18 Novembre 2019, 14:13






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Da anni tutti i soldi dirottati sul Mose, per salvare le case zero»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-11-18 16:41:42
Come avviene l'elezione di un Presidente di Regione? Come tutti gli altri politici. Come si fa a raggiungere il 50%+1 per vincere? Attraverso la pubblicità. Come si fa a raccogliere soldi per la pubblicità? Accettando ingenti quantità di soldi. Ma chi ha tanti soldi da "prestare" alla politica? Chi lavora con gli appalti pubblici e che vuole fare utile. Da cosa? Da quanto ha investito per il nuovo Presidente della Regione o per il Deputato. Dovrà avere in cambio tale cifra, più il costo del lavoro appaltato, più un guadagno annuo. Non ci vuole tanto a capire perché si facciano mostri come il Mose: e la manutenzione annuale è il vero business che qualcuno si spartirà dal 2021 in poi.
2019-11-18 14:44:48
siamo amministrati da incompetenti. useranno i soldi come mance elettorali.