Ulss 3, il 25% dei positivi ha meno di 18 anni: focolai nelle feste in disco e negli spogliatoi

Lunedì 22 Novembre 2021
foto di repertorio
1

VENEZIA - Nel territorio dell'azienda Ulss 3 di Venezia il 25% dei nuovi positivi al Covid-19 ha meno di 18 anni, e il tracciamento del Servizio di igiene e sanità pubblica (Sisp) indica che sono in particolar modo le aggregazioni nelle discoteche e nelle attività sportive, specie negli spogliatoi, a causare la nascita di nuovi focolai. Il virus, di conseguenza, circola a scuola e per questo motivo «ogni qualvolta c'è un positivo in classe - ha spiegato il direttore del Sisp, Vittorio Selle - dobbiamo indagare sulle relazioni sociali, perché ogni ragazzo entra in contatto con almeno altri 20 coetanei» in ambiente extra-scolastico. «Si tratta, - ha proseguito - di un lavoro molto oneroso, che impiega medici, infermieri e anche personale tecnico». Solo in territorio veneziano sono intercettati ogni giorno nuovi casi di Covid in almeno 15 classi, con circa 40 ragazzi positivi. 

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 10:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA