I turisti lasciano i rifiuti (tantissimi) ma la Tari la pagano solo i veneziani

PER APPROFONDIRE: rifiuti, tari, tassa, turisti, venezia
I turisti lasciano i rifiuti (tantissimi) ma la Tari la pagano solo i veneziani

di Elisio Trevisan

Tari e turismo, rifiuti e consumo, un gioco di vocali e consonanti che danno vita a parole che, soprattutto a Venezia, sono strettamente connesse e si influenzano a vicenda, nel senso che più cresce il numero dei turisti più aumenta la Tari che, però, non è pagata solo dai residenti. Ingiustizia su ingiustizia perché, oltretutto, dei 2,5 miliardi di euro del giro d'affari prodotto nel 2016 secondo il Ciset (Centro Internazionale degli Studi sull'Economia Turistica) quanti ne tornano come beneficio ai cittadini?

CITTÀ TURISTICHE
È un problema che riguarda un po' tutte le più importanti città turistiche al mondo ma a Venezia è molto più un problema che altrove dato che, in Italia, è la città in assoluto più cara dal punto di vista della tassa sui rifiuti: ogni suo cittadino paga mediamente 354,6 euro di Tari, più di Cagliari, seconda in classifica con 352 euro, ma anche più di Roma, terza con 270,2 euro. E così la sensazione di subire un'ingiustizia è diffusa perché, come abbiamo scritto alcuni giorni fa, capita che chi ha un piccolo negozio di Marghera scopre di pagare quattro volte di più rispetto a chi ne ha uno uguale a Spinea o a Martellago; oppure a Venezia due persone che vivono in un appartamento di grande metratura pagano molto di più di 4 che abitano in un piccolo appartamento e, ancora, una casa in campagna a Trivignano paga come una a Rialto e un bar in periferia della terraferma ha la stessa Tari di uno a San Marco...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 11 Marzo 2018, 10:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I turisti lasciano i rifiuti (tantissimi) ma la Tari la pagano solo i veneziani
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 68 commenti presenti
2018-03-18 08:21:38
Ritengo ormai inderogabile una tassa giornaliera d'ingresso per Venezia. Questo può servire anche da deterrente per coloro che vogliono bivaccare e lordare la città
2018-03-12 06:33:46
E il mitico Sindaco che pensa solo alla Reyer e ai propri conti che dice?che fa?
2018-03-11 21:22:04
I turisti che soggiornano negli hotel pagano una tassa onnicomprensiva giornaliera . Non paga il turista che arriva alla mattina e se ne torna a casa alla sera ; non paga il venditore ambulante abusivo, non paga il questuante , non paga il borseggiatore, non paga il facchino abusivo , ..... , ma sporcano venezia piu' dei turisti che alloggiano negli hotel perche' mangiano " al sacco" !
2018-03-11 21:13:54
Ma la cosa più assurda è che i quattro gatti superstiti residenti veneziani oltre che pagare per tutte le orde di barbari squattrinati che si portano anche l'acqua da casa adesso con il nuovo metodo di raccolta dei rifiuti tanto decantato da Veritas, cioè evitando di esporre i sacchetti delle immondizie fuori dalla porta di casa, devono anche fare i comodi degli spazzini, cioè o inseguirli di prima mattina ai punti di raccolta o aspettare che gli spazzini stessi suonino il campanello a casa ( non si sa bene quando). Oltre il danno anche la beffa...
2018-03-11 20:15:16
ancora questa storia! tassate a morte i turisti! che paghino un biligetto in ogni sestiere della citta'!...