Altre tre vittime, 199 contagiati in un solo giorno, chiuso un altro asilo nido

Lunedì 26 Ottobre 2020 di Michele Fullin

VENEZIA - Giornata pesante anche ieri, sul fronte Covid: tre morti in più rispetto a sabato e 199 nuovi contagiati. Inoltre un ulteriore asilo nido chiuso a Mestre, zona Bissuola, a causa della positività riscontrata su un’ausiliaria. Le strutture frequentate da bambini tra uno e cinque anni continuano ad essere sotto pressione, mentre dalle case di riposo non sembrano essere arrivate novità sostanziali.
Non sarà stato come sabato, che si era toccata quota 224, ma anche ieri come numeri sui contagi si viaggiava su cifre analoghe: 199 i nuovi casi, che portano i soggetti attualmente positivi a 2mila 576 persone. Dall’inizio della pandemia i contagiati sono stati complessivamente 6mila 757, mentre i negativizzati complessivi sono stati 3mila 821. La conta dei decessi è arrivata a 360. I ricoveri totali erano ieri 138 (-3): 123 non gravi e 15 in terapia intensiva (+1). In particolare a Mestre i ricoverati erano 31, di cui 5 in terapia intensiva, a Venezia 26 (2 in intensiva), a Mirano un paziente in intensiva, 29 non gravi a Dolo (4 in intensiva), 17 non gravi a Villa Salus, uno al Fatebenefratelli, 19 a Jesolo. A San Donà un paziente in terapia intensiva e due a Portogruaro.
Sulla scia di quanto deciso in sede di Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica, anche ieri sono proseguiti i controlli per impedire la formazione di assembramenti sia a Venezia che in terraferma. Pattuglie interforze hanno tenuto sotto controllo i luoghi più frequentati e ad alta concentrazione di bar. Il messaggio di osservare orari e non servire gente fuori dai tavolini è passato. Ieri, semmai, c’era molta rabbia tra gli esercenti per l’obbligo di chiusura anticipata in seguito all’ultimo decreto del Presidente del Consiglio.
Dopo la decisione presa sabato di chiusura dell’asilo comunale Fiordaliso a Chirignago in seguito all’esito positivo del tampone eseguito su una bambina iscritta al nido, ieri il Comune ha deciso di chiudere in via cautelativa anche l’asilo nido Coccinella, in via Virgilio 8/a Mestre, in zona Bissuola. 
La decisione è stata presa in attesa di indicazioni dell’Ulss, in seguito alla riscontrata positività al coronavirus da parte di un’ausiliaria. Il nido Coccinella accoglie 40 bambini (12 lattanti e 28 divezzi), 9 educatrici, 4 ausiliarie 1 cuoco e 1 aiuto cuoco.
In settimana era stata sospesa l’attività dell’asilo nido Pollicino interessato dal caso positivo di un’educatrice disponendo la sospensione in via cautelativa delle attività dell’asilo nido fino a successiva comunicazione da parte del Dipartimento di prevenzione dell’Ulss. Comunicazione che è arrivata un giorno dopo, confermando la quarantena per i contatti dell’educatrice risultata positiva e organizzando il tampone veloce per il personale e i bambini. Ancor prima era toccato alla scuola dell’infanzia Quadrifoglio di Mestre essere chiusa per due settimane e a Venezia una sezione della scuola dell’infanzia Diego Valeri era stata posta in isolamento fiduciario, che scadrà domani.

Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 13:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento